Hamas libera due ostaggi americano-israeliani: Judith e Natalie Raanan

La sede del Forum per le famiglie degli ostaggi di Hamas
La sede del Forum per le famiglie degli ostaggi di Hamas Diritti d'autore euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Hamas libera due ostaggi americano-israeliani: Judith e Natalie Raanan. Secondo una dichiarazione sul canale Telegram di Hamas, gli ostaggi sono stati rilasciati per motivi umanitari.

PUBBLICITÀ

Le due americane, madre e figlia, rilasciate da Hamas dopo averle tenute in ostaggio nella Striscia di Gaza sono già arrivate in Egitto. Lo riferisce Channel 12 secondo cui entrambe avrebbero anche la nazionalità israeliana, secondo l'Ansa.

Liberati due ostaggi israeliani

Nel frattempo  avvocati, medici e psicologi lavorano nella sede dl Forum israeliano per gli ostaggi scomparsi 24 ore su 24 per assistere le famiglie in ogni modo possibile. 

A due settimane dagli attacchi, l'ansia e la rabbia crescono sia tra le famiglie che tra i volontari, come ha constatato la nostra corrispondente Valerie Gauriat.

C'è anche rabbia e frustrazione per la risposta del loro stesso governo e di quella della comunità internazionale.

Tra i dispersi c'è Yarden Roman Gat, 35 anni, con doppia cittadinanza israelo-tedesca. È stata vista l'ultima volta mentre consegnava disperatamente la figlia di tre anni al marito Alon mentre fuggivano dagli uomini armati di Hamas nel kibbutz di Be'eri, vicino a Gaza.

La famiglia era riuscita a scappare dall'auto dei rapitori e stava correndo verso il bosco. Mentre correvano, Yarden passa la bambina a suo marito. Non abbastanza velocemente per sfuggire agli uomini armati che la inseguivano.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Al Zahra sotto le bombe israeliane, il dramma dei civili

"Fermiamo l'escalation militare": Joe Biden e i leader europei cercano soluzioni alla crisi globale

I parenti degli ostaggi di Hamas invocano l'aiuto dell'Europa