Il CIO sospende la Russia per violazione delle regole

Il Comitato olimpico russo ha incluso alcune regioni ucraine e per questo è stato sospeso dal Cio
Il Comitato olimpico russo ha incluso alcune regioni ucraine e per questo è stato sospeso dal Cio Diritti d'autore NATALIA KOLESNIKOVA/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il CIO sospende il Comitato Olimpico russo per aver incorporato organismi sportivi nell’Ucraina orientale

PUBBLICITÀ

Il Cio ha sospeso il Comitato olimpico nazionale russo "con effetto immediato", per aver posto sotto la propria autorità diverse organizzazioni delle regioni ucraine occupate. In particolare, l'organismo russo ha incluso le regioni di Donetsk, Kherson, Luhansk e Zaporizhzhia

Il Cio deciderà se accettare la partecipazione di singoli atleti russi

Secondo il Comitato internazionale si tratta di una violazione della Carta olimpica, poiché lede l'integrità territoriale di un altro comitato nazionale (quello dell'Ucraina, appunto). La decisione del Cio comporta che il Comitato russo non possa più ricevere finanziamenti da quello internazionale.

Quest'ultimo si riserva inoltre il diritto di decidere se accettare o meno la partecipazione di singoli atleti neutrali, con passaporto russo, ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e a quelli Invernali di Milano e Cortina, previsti per il 2026.

Condividi questo articoloCommenti