EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Re Carlo III al Senato francese: "Serve un'intesa franco-britannica sul clima"

Re Carlo III al Senato francese
Re Carlo III al Senato francese Diritti d'autore Emmanuel Dunand/AP
Diritti d'autore Emmanuel Dunand/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Re Carlo III ha chiesto un impegno franco-britannico rafforzato sul clima, alla vigilia di un'ultima tappa a Bordeaux, regione duramente colpita dagli incendi nel 2022

PUBBLICITÀ

Il primo sovrano britannico a tenere un discorso al Senato francese: re Carlo III ha scritto una pagina storica e l'ha fatto pronunciando il suo intervento proprio in francese. Un passaggio a suggello di quella che Carlo ha definito una relazione dal "potenziale illimitato"

La nostra partnership, costruita su un'esperienza condivisa, rimane assolutamente vitale (...) Semplicemente, il Regno Unito sarà sempre uno degli alleati più stretti e uno dei migliori amici della Francia
Re Carlo III al Senato francese

Re Carlo III ha chiesto un impegno franco-britannico rafforzato sul clima, alla vigilia di un'ultima tappa a Bordeaux, regione duramente colpita dagli incendi nel 2022.

Carlo III, la nuova intesa per il clima e l'Ucraina

Dopo una prima giornata caratterizzata da una fastosa cena di Stato a Versailles, il sovrano, dalle forti convinzioni ambientaliste, ha sostenuto davanti al Senato la necessità di una nuova intesa tra Parigi e Londra sul clima.
Si tratta di dichiarazioni che arrivano all'indomani della decisione del premier britannico Rishi Sunak di rinviare diverse misure chiave della politica climatica del Regno Unito.

Prima di un ultimo colloquio all'Eliseo, il re è apparso accanto a Emmanuel Macron alla fine di una tavola rotonda al Museo nazionale di storia naturale di Parigi, dedicata alla "finanza climatica", i prodotti finanziari verdi.

Il presidente francese ha elogiato, in un discorso in inglese, "la visione molto chiara" di Carlo III in relazione al "legame tra cambiamento climatico, biodiversità e povertà". 

Sul fronte diplomatico, il sovrano ha ribadito davanti al Senato la "incrollabile determinazione" del Regno Unito e della Francia perché l'Ucraina "trionfi".

CHRISTOPHE PETIT TESSON/AFP or licensors
Carlo e Camilla in visita a Notre Dame a ParigiCHRISTOPHE PETIT TESSON/AFP or licensors

Ampiamente applaudito, Carlo III inaugura così la nuova stagione di partenariato con la Francia dopo gli anni tesi della Brexit.

La regina Camilla e Brigitte Macron hanno lanciato un premio letterario franco-britannico alla Biblioteca nazionale. La First Lady francese ha mostrato alla sovrana manoscritti di William Shakespeare e Victor Hugo. 

Maglia del PSG e ping pong

La coppia reale si è anche recata a nord della capitale francese, a Saint-Denis, periferia svantaggiata ma anche centro nevralgico dei Giochi olimpici del 2024 e luogo della necropoli dei re di Francia.

Accompagnati da Brigitte Macron, il re e la regina hanno parlato il presidente del PSG Nasser Al-Khelaïfi, che ha consegnato a Carlo III una maglia del club.
Rilassate, Brigitte Macron e la regina Camilla hanno giocato una partita di ping pong.

Venerdì, la coppia reale si recherà a Bordeaux, che ospita una grande comunità britannica, per la terza e ultima giornata di questa visita di Stato,

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Re Carlo, nel discorso di Natale accento su volontariato e ecologia

Olanda, "scandalo d'epoca": il nonno di Re Willem-Alexander, il principe Bernhard, era nazista

Elezioni Regno Unito: il ritorno di Nigel Farage, i conservatori perdono voti