EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Germania, sempre più persone scelgono il treno per viaggiare, anche per le lunghe distanze

Image
Image Diritti d'autore Matthias Schrader/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Matthias Schrader/Copyright 2019 The AP. All rights reserved
Di Michela MorsaKristina Jovanovski
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le compagnie ferroviarie nazionali stanno aggiungendo nuove tratte per collegare il Paese a tutte le città d'Europa. Anche l'Ue vuole raddoppiare il trasporto ferroviario entro il 2030, ma rimangono degli ostacoli: le agevolazioni fiscali alle compagnie aeree e l'alto prezzo dei biglietti

PUBBLICITÀ

L'amore di Erik Stiegemann per i treni è iniziato da giovane, quando lavorava in questo negozio di modellini di treni a Berlino. Ora, come ingegnere ferroviario, sceglie il treno per spostarsi nel continente. "Il sedile di un aereo di linea non è altrettanto comodo e non hai lo spazio per le gambe che invece hai in un treno di prima classe. E poi mi piacciono i paesaggi. È più rilassante".

Non è l'unico a pensarla così. Una ong tedesca che promuove i viaggi in treno afferma che negli ultimi anni c'è stato un forte aumento della domanda. I treni notturni, ad esempio, sono tutti esauriti e prenotati con largo anticipo. 

Gli operatori e le compagnie ferroviarie nazionali stanno aggiungendo nuove tratte questo e il prossimo anno, con un maggior numero di viaggi diretti che collegheranno la Germania alle città di tutta Europa. La Deutsch Bahn (la compagnia ferroviaria statale) afferma che quest'anno ci sono state vendite record per il trasporto a lunga distanza.

Ma il treno non conquista tutti, banalmente per il costo troppo alto. Uno studio di Greenpeace ha confrontato i prezzi dei biglietti del treno e dell'aereo per alcune tratte ed è emerso che volare è più economico in oltre il 50% dei casi.

Anche l'Unione Europea punta a raddoppiare l'alta velocità ferroviaria entro il 2030. E secondo Bernhard Knierim, analista della politica dei trasporti, il numero di passeggeri può aumentare in modo massiccio. Ma il cambiamento è ostacolato dalle agevolazioni fiscali concesse alle compagnie aeree.

"Non ha senso se si considerano gli obiettivi. Si dovrebbe sovvenzionare il mezzo di trasporto che si vuole potenziare, non quello che si vuole ridurre. Non si tratta di un campo di gioco equo in cui le diverse modalità di transito possano davvero competere tra loro. E questo è il motivo per cui i viaggi aerei sono così economici al momento", spiega Knierim. 

Il prezzo è un ostacolo anche per Erik, nonostante la sua preferenza per i treni. "Dal punto di vista energetico è molto più efficiente dell'area e anche questa, ovviamente, è una motivazione. D'altra parte è così costoso che purtroppo non posso rinunciare completamente all'aereo", dice Erik.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Germania sta incoraggiando i suoi cittadini a non fare figli per salvare il pianeta?

Germania, Habeck: "Dobbiamo aumentare la spesa militare per essere in grado di difenderci"

Germania: martedì nero per lo sciopero di aerei e treni