EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Iran, donne senza velo: ritornano le pattuglie della polizia morale

Iran
Iran Diritti d'autore Vahid Salemi/Copyright 2022 The AP.
Diritti d'autore Vahid Salemi/Copyright 2022 The AP.
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le pattuglie sono state istituite dopo la Rivoluzione islamica del 1979. Sospese dopo la morte di Mahsa Amini, che aveva scatenato un'inedita ondata di proteste nel Paese, tornano adesso controllare che le donne indossino correttamente il velo

PUBBLICITÀ

A dieci mesi dalla morte della 22enne curdo-iraniana Mahsa Amini avvenuta mentre era in stato di fermo per non aver indossato correttamente il velo, ritornano in Iran le pattuglie della polizia morale per sanzionare le donne che non indossano l'hijab nei luoghi pubblici.
Ad annunciarlo è stato il portavoce della polizia, che ha ribadito che "chi non rispetta le regole sarà fermata e perseguita dalla magistratura". 

Le pattuglie, istituite dopo la Rivoluzione islamica del 1979, erano state sospese dopo la morte di Mahsa Amini, che aveva scatenato un'inedita ondata di proteste nel Paese.

Durante le proteste, centinaia di persone sono state uccise e migliaia arrestate. L'Iran ha conosciuto anche un picco di condanne a morte: sette uomini sono stati giustiziati per il loro coinvolgimento nel movimento che ha dato vita alle manifestazioni.

Dall'inizio dell'anno le autorità iraniane hanno riproposto un controllo capillare, installando delle telecamere nelle strade e ripristinando le pattuglie.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iran, a un anno dalla morte della giovane Mahsa Amini le proteste hanno perso vigore

Iran, non si spegne la voglia di cambiamento

Elezioni Iran, ballottaggio per presidente: uno tra Pezeshkian e Jalili al posto del defunto Raisi