Francesi ancora in piazza contro le violenze poliziesche

La sorella di Adama Traoré, sabato a Place de la Republique, Parigi
La sorella di Adama Traoré, sabato a Place de la Republique, Parigi Diritti d'autore Thomas Padilla/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Diverse marce in tutto il Paese, con quella di Parigi dedicata ad Adama Traoré, morto nel luglio 2016

PUBBLICITÀ

La violenza vista in Francia negli scorsi giorni è un ricordo ancora vivo, tanto quanto l'indignazione per l'uccisione di Nahel, a opera di un poliziotto. 

Ancora una trentina le marce cittadine che si sono registrate in tutto l'Esagono sabato, per manifestare due sentimenti più volte evocati dalla gente in strada: lutto e rabbia. A Parigi, Place de la Republique, ci si è stretti accanto alla sorella di Adama Traoré, che perse la vita dopo essere stato fermato dalla polizia nel 2016. Fermato il fratello Youssuf, mentre la polizia disperdeva la folla di circa 2000 persone presenti.

600 manifestanti in strada a Nantes, 200 a Bordeaux, un centinaio a Lione. A Strasburgo è stato vietato a un corteo di passare per il centro storico, mentre a Marsiglia le autorità hanno ordinato il divieto di organizzare manifestazioni dalle dieci del mattino fino alla mezzanotte. Malgrado questo, 750 persone sono scese in strada.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europee, i conservatori francesi fanno campagna elettorale sull'immigrazione al confine italiano

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti

La polizia sgombera decine di migranti senzatetto da Parigi, ong: "Pulizia sociale per le Olimpiadi"