EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Vertice di Parigi su finanza e clima chiude senza progressi

I presidenti francese e brasiliano, Emmanuel Macron e Luiz Inácio Lula da Silva
I presidenti francese e brasiliano, Emmanuel Macron e Luiz Inácio Lula da Silva Diritti d'autore Christophe Ena/AP
Diritti d'autore Christophe Ena/AP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nessun accordo importante raggiunto. Macron: consenso globale alla riforma della Banca mondiale e del Fmi

PUBBLICITÀ

Al vertice globale su finanza e clima di Parigi, voluto dal presidente francese Emmanuel Macron, i partecipanti si sono trovati d'accordo su molte questioni, ma hanno fallito su altre, tra cui la creazione di una tassa sulle emissioni di gas serra prodotte dal trasporto marittimo internazionale, o la concretizzazione della promessa di trasferire 100 miliardi di dollari ai Paesi poveri attraverso il Fondo monetario internazionale.

Consenso sulla riforma delle "istituzioni di Bretton Woods"

Diversi leader mondiali hanno dato il loro consenso all'idea di riformare la Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppoe il Fondo Monetario Internazionale, le cosiddette istituzioni di Bretton Woods create dopo la Seconda guerra mondiale.

Il presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva ha chiesto di fare tabula rasa.

"Ciò che è stato creato dopo la Seconda guerra mondiale, le istituzioni di Bretton Woods, non funzionano più e non rispondono più alle aspirazioni e agli interessi della società", ha detto il presidente brasiliano, secondo il quale "sia la Banca Mondiale sia il Fmi lasciano molto a desiderare in termini di ciò che il mondo si aspetta da loro".

Parole che non hanno sorpreso il presidente francese, che ha parlato di "consenso totale" nel riformare le organizzazioni finanziarie globali per renderle "più efficienti, più giuste e più adatte al mondo di oggi".

Tra gli attivisti anche Greta Thunberg

Ma a Parigi erano presenti anche attivisti per il clima come Greta Thunberg, per ricordare ai leader mondiali che la logica del denaro sta uccidendo il pianeta.

PER APPROFONDIRE:

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, il braccio di ferro tra ambientalisti e governo

Gli attivisti per il clima trasformano la Torre Eiffel in una pala eolica

Francia, Macron congela la nomina del primo ministro: "Ora concentrati sulle Olimpiadi"