EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Meta annuncia il ricorso contro la multa da 1,2 miliardi

Image
Image Diritti d'autore Anadolu
Diritti d'autore Anadolu
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il big tech statunitense Meta annuncia che procederà con un ricorso contro la multa da 1,2 miliardi inflitta dal garante della privacy irlandese

PUBBLICITÀ

Meta farà ricorso contro il garante per la privacy irlandese che nella giornata di lunedì ha multato l'azienda per un ammontare di 1,2 miliardi. L'accusa mossa dall'autorità garante a Meta è di non aver rispettato le norme generali sulla protezione dei dati degli utenti.

Nello specifico, il garante ha decretato che l'azienda di Mark Zuckerberg ha trasferito dati di utenti Ue agli Stati Uniti dopo che la corte Ue di Lussemburgo aveva sentenziato nel 2020 che gli USA non garantivano sufficiente protezione dei dati dalle agenzie di spionaggio.

La risposta di Meta

"Migliaia di aziende e altre organizzazioni si affidano alla possibilità di trasferire dati tra l'Ue e gli Stati Uniti per operare e fornire servizi che i cittadini utilizzano quotidianamente. Senza la possibilità di trasferire i dati al di là delle frontiere, Internet rischia di essere frammentato in 'silos' nazionali e regionali," riferisce Meta con una nota pubblicata lunedì.

Il proprietario di WhatsApp, Instagram e Facebook avrà sei mesi di tempo per interrompere il trasferimento dei dati negli Stati uniti dei residenti dell'Unione. In sostanza, i dati dovranno essere ritrasferiti in Ue, oppure cancellati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Apple presenta Vision Pro: gli occhiali per la realtà mista

La settimana della maxi-multa a Meta e dell'assalto a Belgorod

Zuckerberg come Musk: Facebook taglia 11.000 posti di lavoro. La crisi dei social media continua