EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Siria, ospedali strapieni di feriti. L'appello dei medici: " Servono aiuti e medicine"

Soccorritori al lavoro in Siria
Soccorritori al lavoro in Siria Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Debora Gandini
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il terremoto ha sconvolto un paese già distrutto dalla guerra. Molte zone portano i segni di anni di combattimenti

PUBBLICITÀ

Il suono delle sirene e le ambulanze che sfrecciano dirette all'ospedale di Darkoush nella Siria occidentale. Sono centinaia le persone rimaste ferite dal terremoto che ha scosso anche questa zona. E proprio in questo pronto soccorso i feriti hanno ricecuto i primi soccorsi. Osama Abdelhamid è arrivato con moglie e figli. Forse sono gli unici sopravvissuti del loro palazzo.

Osama ringrazia il Signore per gli aiuti che i medici del pronto soccorso hanno fornito a lui e alla sua famiglia. Dice che è un segno del destino, un segno divino. Abitava in un palazzo di 4 piani. Nessuno è vivo racconta in lacrime.

Il personale sanitario, dopo le tremende scosse, si è preparato per una situazione di emergenza. “Dopo il terremoto sono arrivati tantissimi feriti, racconta un medico. Anche molte vittime. Da quello che sappoamo ci sono centinaia di persone sono ancora sotto le macerie. La situazione è grave, c'è bisogno urgente di aiuti."

Il presidente russo Vladimir Putin ha avuto una conversazione telefonica con quello siriano Bashar Assad, che ha accettato l'offerta di aiuto per far fronte al terremoto che ha colpito la Siria.

Squadre di soccorritori russi partiranno quindi nelle prossime ore alla volta del Paese mediorientale. Lo fa sapere il servizio stampa del Cremlino. Putin ha in programma una telefonata anche con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan per offrire aiuti ad Ankara.

Il sisma ha sconvolto un paese già distrutto dalla guerra. Molte zone portano i segni di anni di combattimenti. Case e infrastrutture sono crollate in un attimo. Per la Siria è un'altra tragedia. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Siria, raid all'ambasciata dell'Iran a Damasco: Khamenei, "Israele sarà punito"

Siria: autobomba esplode in un mercato, morti e feriti

Attacco aereo israeliano su Damasco: ucciso un comandante iraniano