EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Francia: via ai test Covid sui passeggeri provenienti dalla Cina

Una passeggera proveniente dalla Cina si fa testare all'aeroporto di Roissy Charles de Gaulle, Parigi
Una passeggera proveniente dalla Cina si fa testare all'aeroporto di Roissy Charles de Gaulle, Parigi Diritti d'autore Aurelien Morissard/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Aurelien Morissard/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ministro della Salute francese: "Dobbiamo armonizzare questo modello a livello europeo. La Francia spingerà perché venga adottato da tutti i membri dell'Ue"

PUBBLICITÀ

Da questa domenica, all'aeroporto parigino di Charles de Gaulle, vengono effettuati tamponi a campione sui passeggeri in arrivo dalla Cina, mentre i casi di Covid-19 esplodono nel Paese asiatico. I viaggiatori testati avevano accettato in precedenza di sottoporsi al tampone e di isolarsi per sette giorni in caso di risultato positivo.

"Questo controllo all'arrivo non è volto a impedire ai cittadini di entrare nel nostro territorio, ma è un controllo più scientifico, che ci permetterà di monitorare le diverse varianti in modo preciso", specifica François Braun, ministro della Salute francese. "Si tratta essenzialmente di varianti Omicron attualmente presenti in Cina".

Per il ministro, l'obiettivo è ora quello di convincere altri Paesi europei a prendere questo tipo di misure: "In settimana avremo una discussione a livello europeo, per armonizzare questo modello. Gli spagnoli e gli italiani hanno già adottato queste misure, così come gli americani. La Francia spingerà affinché questa metodologia venga adottata da tutti i Paesi dell'Unione".

In Francia, da giovedì, i passeggeri in arrivo dalla Cina dovranno presentare alla partenza del volo un test molecolare o antigenico negativo effettuato meno di 48 ore prima. Queste misure sono previste fino al 31 gennaio e potrebbero essere rinnovate, a seconda dell'evoluzione della situazione in Cina.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia, fornitori di energia accettano di rinegoziare i contratti

Francia, Bardella: l'Ucraina deve difendersi ma non invieremo i soldati francesi a combattere

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi