Maltempo: sono oltre 50 le vittime della "tempesta del secolo" negli USA

Access to the comments Commenti
Di euronews
Ghiaccio e neve a Buffalo
Ghiaccio e neve a Buffalo   -  Diritti d'autore  Hamburg Supervisor Randy Hoak

Un bilancio che si aggrava di ora in ora e la speranza, forse l'illusione, che sia finita: sono almeno 55 le vittime dell'ondata di maltempo negli Stati Uniti orientali, 28 solo nello Stato di New York, in particolare nella zona di Buffalo, dove il manto nevoso è stato misurato a due metri e mezzo e sono ancora molte le case isolate e senza elettricità. Tecnici e soccorritori stanno lavorando da ormai quattro giorni in condizioni al limite dell'impossibile.

La tempesta di neve sul Nord Est del Paese non ha ancora una fine certificata, ma i meteorologi dicono che in queste ore dovrebbe trattarsi della coda della perturbazione, meno severa e prossima alla fine.

Sperare che sia finita va bene, ma non lasciarsi andare troppo presto all'entusiasmo, ammonisce la governatrice dello Stato di New York:

"A chi dichiara la vittoria e dice che è finita dobbiamo dire che è troppo presto per dirlo. Probabilmente ora le condizioni miglioreranno un po', ora la situazione non è brutta come negli ultimi giorni, ma resta una situazione pericolosa per uscire di casa".

Ci vorrà del tempo prima che il traffico aereo torni alla normalità: nelle ultime ore 2.700 voli cancellati si sono aggiunti ai quasi 15.000 dei giorni scorsi, con migliaia di passeggeri bloccati negli aeroporti o in cerca dei loro bagagli. Situazione caotica che si registra in molti dei principali aeroporti, come Denver, Atlanta, Las Vegas, Seattle, Baltimora e Chicago.