Putin vuole l'aiuto di Lukashenko per la guerra in Ucraina

Putin incontra Lukashenko a Minsk
Putin incontra Lukashenko a Minsk Diritti d'autore أ ف ب
Di Gianluca Martucci
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Quello che era un auspicio ora diventa quasi una necessità: con le ipotesi di una nuova avanzata russa che si intensificano, il presidente russo sonda il terreno per un'operazione congiunta

PUBBLICITÀ

Atteso dall'omologo bielorusso Alexander Lukashenko ai piedi dell'aereo che lo ha fatto atterrare a Minsk, il presidente russo Vladimir Putin ha fatto visita al suo più fedele alleato in Europa. L'incontro si sarebbe limitato questioni meramente economiche, stando a quanto ha dichiarato il capo del Cremlino, ma è inevitabile che la discussione abbia riguardato anche la guerra in Ucraina, nel corso della quale la Bielorussia si è dimostrata collaborativa, ospitando truppe russe sul proprio territorio.

Nell'estratto dell'intervento rilasciato dai media russi, Putin ha inviato i suoi interlocutori a ritenersi "soddisfatti per il modo in cui le relazioni tra i due Paesi si stanno rafforzando". Finora Lukashenko si è dimostrato restio a sprecare vite umane per una guerra che non ha voluto. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha tuttavia negato che Putin si sia recato in Bielorussia per convincere Minsk a partecipare direttamente al conflitto in Ucraina, definendo le accuse "stupide" e "prive di fondamento".

Ma il vertice bilaterale tra Putin e Lukashenko, si svolge mentre a qualche centinaio di chilometro più a Sud le autorità ucraine temono che tra i due sia in corso un accordo per una nuova avanzata russa programmata per primi mesi del 2023 da lanciare partendo dal territorio bielorusso. Il Cremlino ha infatti dichiarato che l'esercito russo sta prendendo parte a manovre "tattiche" in Bielorussia. A ottobre veniva annunciata una forza congiunta di diverse migliaia di uomini tra i due Paesi.

Il fatto che si tratti del primo viaggio di Vladimir Putin in Bielorussia dopo tre anni dall'ultima volta contribuisce a rendere la visita meno ordinaria. 

Secondo Kiev, anche se le truppe di Minsk non sono direttamente coinvolte nella guerra di Mosca, l'esercito russo sta usando il territorio bielorusso per bombardare la vicina Ucraina. "Dall'alba al tramonto, non c'è un solo secondo di silenzio sui campi di allenamento bielorussi", ha affermato con fierezza il ministero della Difesa russo in un comunicato.

I movimenti lungo il confine bielorusso sono una continua preoccupazione per l'esercito ucraino. "Ci stiamo preparando per tutti i possibili scenari di difesa", ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. La questione è stata affrontata dallo stesso Zelensky durante un incontro con i comandanti delle forze ucraine.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: espansione militare della Nato è minaccia

Repubblica Ceca riceve carri armati dalla Germania

Lukashenko: "Mai saputo del progetto di un'operazione militare speciale"