EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Rischio nucleare, in Finlandia corsa allo iodio: esaurito in farmacia in poche ore

Pasticche di iodio in vendita in Belgio
Pasticche di iodio in vendita in Belgio Diritti d'autore THIERRY ROGE/AFP
Diritti d'autore THIERRY ROGE/AFP
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La corsa all'accaparramento dopo un invito del governo a procurarsi pasticche di iodio utili a proteggere la tiroide in caso di radiazioni nucleari

PUBBLICITÀ

Le farmacie finlandesi hanno esaurito le pasticche di iodio. Come in un film di fantascienza o fantapolitica, il ministero della salute ha invitato la popolazione a comperarle in maniera preventiva considerando possibile il rischio di un attacco nucleare e ovviamente la popolazione si è precipitata. In molti sono restati a mani vuote.

"Se in casa ci sono persone di età inferiore ai 40 anni - ha detto Elina Asola del Ministero degli Affari Sociali e della Salute -  è bene essere preparati e portarsi lo iodio a casa. Se c'è un rischio di radiazioni, una compressa per persona è una dose sufficiente". 

L'associazione nazionale dei farmacisti finlandesi ha affermato che le compresse di iodio saranno nuovamente disponibili a livello nazionale a breve termine.

Lo ioduro di potassio protegge la tiroide dallo iodio radioattivo

La Finalndia condivide con la Russia ben 1300 chilometri di frontiera, vista la vicinanza i timori che il conflitto si esacerbi sono importanti e la popolazione si prepara ad ogni evenienza già dalla scorsa primavera. 

Lo ioduro di potassio (iodio stabile) protegge la tiroide in caso di presenza di radiazioni nucleari impedendo l'assorbimento di iodio radioattivo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stoltenberg: "La Russia non usi falsi pretesti per un'ulteriore escalation"

Finlandia: più vicina la costruzione di una recinzione con filo spinato al confine con la Russia

Zaporizhzhia, somministrate pillole di iodio contro le radiazioni