"Il Cremlino non deve farla franca", dice Roberta Metsola presidente dell'Europarlamento

Image
Image Diritti d'autore FREDERICK FLORIN/AFP or licensors
Diritti d'autore FREDERICK FLORIN/AFP or licensors
Di Alberto De FilippisSandor Zsiros
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Coro unanime di critiche ai bombardamenti assassini di Mosca contro obiettivi civili in varie città ucraine

PUBBLICITÀ

Lo sdegno è la reazione più comune dei leader europei quando si parla del massiccio bombardamento russo di varie città ucraine. Euronews ha raccolto il parere della Presidente del Parlamento Europeo.

Così Roberta Metsola: "Quello che sta succedendo è disgustoso. È un attacco indiscriminato ai bambini, alle persone che cercano di avere una vita normale, ai ragazzi che vanno a scuola, si uccidono civili... è assolutamente riprovevole. Per quanto mi riguarda ripeto quello che ho sempre detto: abbassare i toni non ha mai funzionato e non funzionerà mai. Questi sono crimini di guerra e la risposta deve essere proporzionata".

Continua Roberta Metsola: "L'Ucraina deve vincere questa guerra e dobbiamo fare di tutto per assicurarci che Kiev ci riesca. Dobbiamo rispondere alle richieste dell'Ucraina. Stanno combattendo per la loro vita. Abbiamo una guerra in Europa. Non possiamo permettere che il Cremlino la faccia franca".

Quello che accadendo a Kiev è rivoltante, il Cremlino non deve farla franca"
Roberta Metsola
presidente Parlamento Europeo

Stesso tono ha mostrato il portavoce della Commissione europea, Peter Stano, in una conferenza stampa in cui ha ricordato che: "gli attacchi indiscriminati ai civili costituiscono un crimine di guerra".

I bombardamenti di Mosca contro aree del centro di Kiev

Da Tallinn in Estonia, la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, si è espressa a favore della creazione di un tribunale internazionale per giudicare i crimini di guerra perpetrati dalla Russia.

Da parte sua, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha condannato gli attacchi alle infrastrutture civili in Ucraina e ha affermato che l'Alleanza Atlantica "continuerà a sostenere il coraggioso popolo ucraino nella sua lotta contro l'aggressione del Cremlino per tutto il tempo necessario".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roberta Metsola: "Progresso e giustizia non vanno dati per scontati"

Mosca innalza il livello di scontro

Ucraina, capo della Cia: "Subito aiuti a Kiev, potrebbe perdere la guerra entro la fine dell'anno"