Mosca innalza il livello di scontro

Unità russa in azione missilistica
Unità russa in azione missilistica Diritti d'autore AP/Russian Defense Ministry Press Service
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo l'attacco missilistico massiccio su tutta l'Ucraina infuria anche la battaglia diplomatica all'Onu con scambi di accuse reciproche fra Mosca e Kiev

PUBBLICITÀ

L'innalzamento del livello di scontro che la Russia applica all'Ucraina, certificato dai bombardamenti generalizzati delle scorse ore, dimostra che la potenza di fuoco di Mosca può sventrare l'Ucraina, peraltro in considerazione del massiccio attacco missilistico il bilancio delle vittime civili è quasi modesto: 14 morti e dozzine di feriti. Intanto non mancano i contraccolpi diplomatici. "Prendere di mira deliberatamente i civili è un crimine di guerra e la Russia ha provato ancora una volta che è uno Stato terroristico - Ha detto l'ambasciatore ucraino all'Onu, Sergiy Kyslytsya, che rincara la dose - Lanciando attacchi missilistici contro i civili che dormono nelle loro case o che si recano al lavoro, i bambini che vanno a scuola, la Russia ha dimostrato ancora una volta di essere uno stato terrorista che deve essere dissuaso, nel modo più forte possibile".

La campana russa

Mosca, che ammette di aver reagito in seguito all'attacco sul ponte della Crimea, sostiene che la Nato punta a sconfiggere o indebolire la Russia. Cosi' si è espresso l'ambasciatore di Mosca all'Onu Vassily Nebenzia in Assemblea Generale: "La prova di quel che il regime di Kiev può fare è il sabotaggio del ponte di Crimea. Abbiamo avvertito che non ci sarà impunità. Quando compi questi atti di sabotaggio, quando uccidi coloro che ti sono contrari, il regime di Kiev si pone allo stesso livello delle organizzazioni terroristiche più oltraggiose".

I falchi di Mosca

I falchi di Mosca spingono per innalzare il livello di scontro,  lo stesso ex presidente russo Dimitry Medvedev ha scritto così su Telegram: "Il primo tempo si è svolto. Ce ne saranno altri per smantellare il regime politico ucraino". E non manca la reazione del presidente ucarino Zelensky: "L'Ucraina non può essere intimidita. Solo unita ancora di più. L'Ucraina non può essere fermata. Solo convinta ancora di più che i terroristi devono essere neutralizzati".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Il Cremlino non deve farla franca", dice Roberta Metsola presidente dell'Europarlamento

Vladimir Putin avverte: "Risposta pesante se Kiev continua ad attaccare la Russia"

Guerra in Ucraina, Mosca avanza sul fronte orientale. Zelensky: "alleati ci difendano come Israele"