EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Austria: il presidente uscente Alexander Van der Bellen verso la rielezione al primo turno

Alexander Van der Bellen, presidente uscente e favorito alla sua rielezione.
Alexander Van der Bellen, presidente uscente e favorito alla sua rielezione. Diritti d'autore Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews con Ansa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo le proiezioni a urne chiuse, con una percentuale di schede già scrutinate, il presidente della Repubblica uscente, vincerebbe con oltre il 55 % dei consensi

PUBBLICITÀ

In Austria il presidente uscente della Repubblica Alexander Van der Bellen, centro-sinistra e verdi, verso la rielezione al primo turno con un consenso che, secondo le proiezioni ad urne chiuse, con un buon numero di schede già scrutinate, circa il 60 %, raccoglie circa il 55 % dei voti.

Sono 6,3 milioni gli austriaci chiamati al voto oggi per eleggere il nuovo presidente della Repubblica. Il grande favorito era comunque il presidente uscente, candidato indipendente, sostenuto da socialdemocratici e verdi e aiutato anche dal fatto che i popolari hanno rinunciato a presentare un loro uomo.

Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Il presidente uscente Alexander Van der Bellen.Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Ad affrontare Van der Bellen sei sfidanti, tutti uomini e quasi tutti attribuibili alla destra politica, destinati quindi a spartirsi i voti della stessa parte politica. 

Secondo il candidato dell'estrema destra, all'8 % il partito della birra (proiezioni)

Tra i candidati spiccano Walter Rosenkranz, candidato della Fpoe, al secondo posto con il 18 % dei voti secondo le proiezioni e Dominik Wlazny della Bierpartei, il partito della birra, dato intorno all' 8 % secondo le proiezioni. Comico, rocker, candidato antisistema, ha fondato il suo partito nel 2015 e la provocazione, a quanto pare, è stata raccolta. 

Si ferma al 2 %, secondo le proiezioni, il candidato dei novax Michael Brunner del partito MFG (Oesterreich Menschen - Freiheit - Grundrecht); Gerald Grosz, ex leader del partito di estrema destra BZOe raccoglie il 5 %.

Queste elezioni chiudono una campagna elettorale molto sottotono, che alcuni giornali definiscono addirittura una "non campagna elettorale".

Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Walter Rosenkranz, candidato della destra (Fpoe).Theresa Wey/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Van Der Bellen, 78 anni, si appresta a iniziare un nuovo mandato di sei anni; durante il primo ha visto giurare 5 governi in un Paese, l'Austria, non abituato all'instabilità politica.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'austriaco Van der Bellen verso il secondo mandato presidenziale

Piano Ruanda, l'Austria elogia il Regno Unito: insieme per modificare il sistema legale europeo

Austria, la criminalità a Vienna potrebbe avere un impatto sulle elezioni europee