This content is not available in your region

L'Italia svolta a destra, Fdi primo partito

Access to the comments Commenti
Di euronews e ansa
Lo spoglio delle elezioni italiane
Lo spoglio delle elezioni italiane   -   Diritti d'autore  Alessandra Tarantino/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved   -  

Le proiezioni della notte elettorale italiana non sembrano concedere dubbi: l'Italia sterza a destra con Fratelli d'Italia primo partito, con il 26% dei consensi, che guida la coalizione di centrodestra seguito dal Pd con il 19,4% (addirittura le prime proiezioni al Senato lo danno al 18,1%) che non sfonda il tetto cercato del 20% e dall'exploit del Movimento Cinque stelle, terzo partito italiano con il 16,5 per cento. Crolla invece la Lega all'8,5 per cento tallonata da Forza Italia data all'8%. Queste sono le indicazioni che escono dagli exit poll e che danno il centrodestra avanti sia alla Camera che al Senato con la stessa forchetta tra il 41,5% e il 45,5%. 

I postfascisti alla guida del Paese

Il centrodestra, e questo è il dato più importante, avrà una maggioranza autonoma anche al Senato che era il vero dubbio della vigilia. Gli exit poll indicano infatti una forbice al Senato per il centrodestra che va da 111 a 131 seggi, più che sufficiente per navigare con tranquillità. 

Alla Camera tra i singoli partiti Fdi è primo con il 26%, il Pd secondo con il 19%, la Lega 8,5%, Forza Italia 8%. Analoghi i dati del Senato che erano quelli più attesi e che danno un buon margine di agibilità alla coalizione di centrodestra. Allargando lo spettro ai partiti minori secondo il primo exit poll del consorzio Opinio-Italia per la Rai, alla Camera l'Alleanza Verdi e Sinistra è tra il 3 e il 5%, +Europa è al 2,5-4,5%. Seguono Italexit e Noi Moderati, entrambi tra lo 0,5% e il 2,5%. Impegno Civico si attesta tra lo 0 e il 2%.