This content is not available in your region

Il modello Lituania per superare la crisi energetica

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Crisi energetica
Crisi energetica   -   Diritti d'autore  Lewis Joly/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Sull'energia la Lituania continua a fare da apripista. Dopo l'annuncio dell'aprile scorso sullo stop alle forniture di gas russo, il governo dello Stato baltico ha annunciato un pacchetto di misure energetiche consistenti in termini di quota del Pil

"Stiamo parlando di somme per le quali il budget dovrà essere vicino, o superiore, a un miliardo di euro. E questo è legato solo ai prezzi delle risorse energetiche. Naturalmente in bilancio saranno previste anche misure di sostegno al reddito" ha detto la premier lituana Ingrida Simonyte.

Il bilancio di previsione per il 2023 prevede l'accantonamento di circa il 2% del Pil lituano per i risarcimenti ai consumatori privati, oltre a misure per il sostegno al reddito e alle imprese.

Il piano prevede un tetto ai prezzi di gas ed elettricità, oltre a una serie di azioni volte al risparmio energetico come la fissazione di limiti di riscaldamento per gli edifici pubblici a 19 gradi e di aria condizionata a 27 gradi, nonché il telelavoro il venerdì e il lunedì.

Verranno inoltre incoraggiati gli investimenti nell'energia verde.

In Francia, con l'aumento dei prezzi di gas ed elettricità, alcuni impianti sportivi - come piscine e piste di pattinaggio - sono già stati chiusi.

Anche i trasporti potrebbero essere colpiti.

Secondo quanto riferito, quest'inverno si pensa di ridurre il numero di treni per risparmiare energia, il che significa che quelli in circolazione saranno pieni.

I sindaci locali stanno studiando dove spegnere le luci delle strade dopo la mezzanotte senza compromettere la sicurezza.