EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Ucraina, vita in trincea al fronte di Mykolaiv. La voce dei soldati: "Ci prepariamo per l'inverno"

"Sappiamo che sarà lunga, ci stiamo preparando per l'inverno".
"Sappiamo che sarà lunga, ci stiamo preparando per l'inverno". Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Cristiano TassinariEuronews World
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo sei mesi dall'invasione russa in Ucraina, il conflitto si è ormai trasformato in un'estenuante guerra di posizione. Reportage dal fronte di Mykolaiv, dove l'umore dei soldati ucraini "non è nè alto, nè basso".

PUBBLICITÀ

Le ore sono interminabili per i soldati ucraini sul fronte di Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina.

Buona parte della giornata viene trascorsa in un bunker sottoterra: lì mangiano, dormono e riposano, con il sottofondo dello scambio di colpi d'artiglieria con il nemico russo.
Sono ormai passati sei mesi dall'inizio della guerra e il conflitto si è trasformato in un'estenuante guerra di logoramento.

Voci dal fronte

Yevhen, soldato e medico ucraino: 
"Ora ci troviamo nelle posizioni in cui si trovavano prima i russi. Li abbiamo respinti, ma adesso stanno nuovamente tentando di sfondare".

Video AP
"I russi stanno tentando nuovamente di sfondare".Video AP

Fuori dalle trincee, dove un tempo c'erano città e villaggi pieni di vita, ora c'è solo distruzione. La vera controffensiva ucraina, qui, non è ancora arrivata.

Artem, vice comandante di battaglione: 
"Una controffensiva globale non sarà mai annunciata in anticipo. Si tratta semplicemente di ricevere un comando, un segnale appropriato, e noi passiamo al contrattacco. In generale, queste informazioni vengono diffuse per tenere alto il morale".

Le "montagne russe"

Dal punto di vista emotivo, la guerra è letteralmente una "montagna russa" per i soldati ucraini. Con alti e bassi, ma con una differenza fondamentale: stanno difendendo la loro terra.

Un giovane soldato, in un ottimo inglese, racconta: 
"Il morale è più alto rispetto ai primi giorni di guerra, quando perdevamo terreno e tutti si aspettavano che saremmo crollati presto, ma poi il morale è tornato alto quando tutti si aspettavano che i russi sarebbe fuggiti da un giorno all'altro... E ora siamo nel mezzo... Siamo qui, preparati per starci per molto tempo: quindi, andiamo a scavare e a prepararci per l'inverno!".

Video AP
"Siamo preparati per stare qui per molto tempo".Video AP

I vari fronti della guerra sono in stallo, ma le truppe ucraine hanno ricevuto una spinta al morale dopo le recenti esplosioni in alcune infrastrutture militari russe in Crimea.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Un fronte culturale: riapre il teatro a Mykolaiv, per ridare speranza agli abitanti della città

Da conduttore televisivo ad autista: la storia dell'ucraino Denyz

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky