This content is not available in your region

Scioperi nei cieli d'Europa

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Image
Image   -   Diritti d'autore  AP Photo

I viaggiatori in Europa stanno affrontando un caos crescente mentre la stagione delle vacanze raggiunge il suo apice. In Germania il personale ha deciso di astenersi dal lavoro per aumentare la pressione sulla dirigenza e ottenere un aumento in busta paga del 9,5%. I sindacati chiedeno ulteriori assunzioni, visto che dall’inizio della bella stagione sono saltati migliaia di voli domestici a causa della cronica carenza di personale.

Rimborsi

Così Dennis Dacke, portavoce dell'Unione ver.di: "Lufthansa non ha fatto un'offerta adeguata nei primi due round di negoziati. Ed è tempo che i dipendenti esprimano la loro opinione ora prima del terzo round di negoziati. È uno sciopero di avvertimento, e gli effetti saranno visibili. Speriamo che Lufthansa sia costruttiva".

La compagnia dal canto suo cerca di limitare i danni d'immagine a fronte di agitazioni che hanno portato a ingenti perdite finanziarie. 

Martin Leutke, portavoce Lufthansa: "Sì, purtroppo abbiamo dovuto cancellare oltre 1.000 voli a Francoforte e Monaco a causa di questo massiccio sciopero del sindacato ver.di il che significa che oltre 100.000 persone non potranno andare in vacanze oggi, come effettivamente intendevano fare È davvero una giornata amara per una compagnia aerea, ma soprattutto per le persone che volevano fare una vacanza".

Anche la Spagna è colpita dall'azione sindacale da parte del personale Ryanair. I sindacati spagnoli hanno annunciato ulteriori scioperi nelle prossime settimane, così come le controparti di Easyjet, la sua rivale fra le compagnie aeree low cost.