This content is not available in your region

Lo spettacolo del Kurash in Francia. Il fondatore Yusupov: "Portiamolo agli European games"

Di Euronews
euronews_icons_loading
Combattimento di Kurash a Parigi
Combattimento di Kurash a Parigi   -   Diritti d'autore  euronews

Centinaia di tifosi e atleti si sono riuniti a Parigi durante il fine settimana, quando nella capitale francese si è svolta l'ultima edizione del torneo internazionale di Kurash per il premio del Presidente della Repubblica dell'Uzbekistan.

Lo svolgimento di competizioni in Europa è importante per uno sport che sta prendendo piede in tutto il mondo e la famiglia del Kurash spera che un numero ancora maggiore di atleti si unisca a loro negli anni a venire.

Uno spettacolo mozzafiato

Intervenendo alla cerimonia di apertura, i rappresentanti della Federazione francese di Kurash hanno sottolineato i valori umani della disciplina e il suo ruolo nel migliorare la salute fisica e mentale.

Questo sport mira a far parte, un giorno, della famiglia olimpica e Komil Yusupov, il fondatore del Kurash moderno, ha subito elogiato gli organizzatori francesi. 

"Quest'anno abbiamo già organizzato 4 tornei internazionali nel continente europeo. L'obiettivo principale di questi tornei è rafforzare la cooperazione, diffondere e sviluppare il Kurash. Vorremmo anche che questo sport fosse incluso nel programma dei Giochi europei e questa è attualmente una delle nostre principali priorità".

Vorrei anche cogliere l'occasione per esprimere la mia profonda gratitudine al Paese ospitante per la calorosa accoglienza e l'attiva collaborazione nell'organizzazione di questo torneo", ha aggiunto Yusupov.

All'evento hanno partecipato circa 60 atleti provenienti da 30 paesi diversi e la categoria dei pesi open è stata all'altezza delle aspettative.

Mentre i migliori atleti si sfidavano sul gilam (l'equivalente di un tatami per il judo), tre di loro si sono distinti e hanno regalato alla folla parigina qualcosa per cui esultare grazie ad alcune mosse mozzafiato: Muhammadkarim Khurramov dell'Uzbekistan, Zakro Culum della Serbia e Danov Bobon della Macedonia sono stati i protagonisti.

Dopo un'agguerrita competizione, Khurramov e Culum sono passati all'incontro clou e, nonostante il vantaggio di peso del serbo, Khurramov ha scavato a fondo ed è riuscito a guadagnarsi una chala tardiva (l'equivalente di un waza-ari del judo), ottenendo una vittoria combattuta.

Debutto vincente

Nella gara femminile, Jasmin Grabowski ha dato vita a un'esibizione superba, conquistando il primo posto. L'atleta tedesca è apparsa inarrestabile per tutta la gara e ha dominato le rivali polacche e francesi nella finale a quattro.

È stato il debutto della Grabowski in questa disciplina, che ricorderà con un halal finale (l'equivalente di un ippon nel judo) che l'ha vista trionfare nella sua categoria di peso.

I vincitori della competizione sono stati premiati con 5000 euro, i secondi classificati con 3000 e i terzi classificati con 2000 euro.

Anche gli atleti che hanno mancato di poco il podio hanno ricevuto un premio in denaro e sicuramente si alleneranno ancora di più nel tentativo di sfidare atleti del calibro di Khurramov e al prossimo evento di Kurash.