EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il ritorno del campione e l'Ungheria celebra i suoi atleti e si diverte

Reka Pupp
Reka Pupp Diritti d'autore International Judo Federation
Diritti d'autore International Judo Federation
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Grande entusiasmo al Word Judo Tour di Budapest. Aumentano gli appassionati che si divertono a tifare per i campioni locali e si godono grandi sfide spettacolari

PUBBLICITÀ

 Il judo torna in Ungheria. Nella splendida città di Budapest i grandi atleti  si sono dati ancora una volta battaglia.

Per la categoria  -48 kg, l'argento olimpico ed ex campione del mondo Tonaki Funa in ottima forma e ha dominato sullo spagnolo Figueroa con un forte lavoro a terra, assicurandosi il suo 11esimo oro nel World Tour senior.

E' stato premiato dal Presidente della federazione internazionale Marius Vizer. 

Nella categoria   -60 kg il belga Jorre Verstraeten ha sconfitto l'ex campione del mondo Chkhvimiani della Georgia con un abile gioco di gambe.

 Le medaglie sono state consegnate dal segretario generale dell'IJF Jean Luc Rouge.

A -52 kg Reka Pupp ha fatto impazzire il  pubblico di casa sconfiggendo la giovane italiana Giulia Carna con 2 punteggi Waza-ari, conquistando la prima medaglia d'oro del torneo per l'Ungheria.

Tutti i bambini presenti, il futuro del judo ungherese, hanno fatto il tifo per la loro eroina che si è prestata per decine di selfie

Le medaglie sono state consegnate dall'amministratore delegato di Ultima Capital, Max-Hervé George.

"Grazie mille, è una gioia immensa per me vincere una medaglia, per di più a casa mia, in Ungheria. Questa è in realtà la mia prima medaglia in patria, sono già stato nel blocco finale, ma purtroppo non è andata bene, oggi invece ho ripagato il pubblico che mi ha dato tanto in questi anni".
Reka Pupp
campionessa di Judo

 Ed è tornato uno dei fratelli prodigio di Abe, Abe Hifumi, al suo primo torneo dopo la vittoria ai Giochi Olimpici di Tokyo. E sembra non se ne sia mai andato : in ogni gara ha mostrato il suo Judo esplosivo ed entusiasmante, una tecnica massiccia dopo l'altra. Sembrava imbattibile.

In finale ha affrontato il giovane Subhonov dell'Uzbekistan, e con un attacco ben congegnato ha lanciato l'uzbeko per un dinamico Waz-aari.

L'amministratore delegato di Atena Paolo Naoni gli ha consegnato la medaglia. 

"Guardando la concorrenza, direi che ora nessuno può battermi. Sì, nessuno può battermi".
Abe Hifumi
campione di Judo

 A -57 kg Funakubo ha sconfitto la brasiliana Silva: la medaglia d'oro è stata consegnata dal membro del CIO Daniel Gyurta.

L'Ungheria è ormai una tappa fissa del World Judo Tour . Si respira  grande passione del pubblico e gli atleti locali formano una grande squadra . Il secondo giorno è alle porte.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Judo: Ulan Bator Grand Slam, dominano Mongolia e Giappone

Judo, il Giappone domina nell'ultimo giorno dei Campionati del mondo

Judo, i pesi massimi in scena ai Campionati del mondo di Abu Dhabi