This content is not available in your region

Panico ai mondiali di nuoto, la statunitense Alvarez sviene in piscina

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Budapest, 22 giugno 2022: l'allenatrice Andrea Fuentes soccorre la nuotatrice artistica statunitense Anita Alvarez
Budapest, 22 giugno 2022: l'allenatrice Andrea Fuentes soccorre la nuotatrice artistica statunitense Anita Alvarez   -   Diritti d'autore  Zsolt Szigetvary/MTVA

Tragedia sfiorata ai mondiali di nuoto di Budapest, dove i presenti alla finale del singolo libero di nuoto sincronizzato hanno vissuto attimi di panico paralizzante

La statunitense Anita Alvarez aveva appena terminato la propria prova quando pubblico e team atletici l'hanno vista sparire sul fondo della piscina. In preda a un malore, Alvarez è rimasta per qualche secondo sott'acqua, finché la sua allenatrice Andrea Fuentes si è tuffata nella vasca per soccorrerla

L'atleta, alla sua terza partecipazione ai campionati mondiali, non respirava quando Fuentes l'ha trascinata con un po' di aiuto a bordo vasca. La nuotatrice è stata portata al centro medico della piscina e il Team USA ha poi rilasciato una dichiarazione in cui afferma che sta bene. Fuentes ha dichiarato che, nonostante l'incidente, Alvarez spera ancora di partecipare alla gara a squadre di venerdì.

"È stato un grande spavento", ha dichiarato Fuentes al quotidiano spagnolo Marca. "Ho avuto paura perché ho visto che non respirava, ma ora sta molto bene. Aveva solo acqua nei polmoni, una volta che ha ricominciato a respirare è andato tutto bene".

Secondo quanto riportato, non è la prima volta che Alvarez sviene in piscina. Una scena simile si è verificata l'anno scorso durante le qualificazioni olimpiche in Spagna, quando un Fuentes completamente vestita si era ugualmente tuffata in piscina per un salvataggio. All'epoca, la madre di Alvarez, Karen, disse: "Purtroppo, l'ho già visto accadere in passato".

La spagnola Fuentes, ex nuotatrice sincronizzata di grande successo con quattro medaglie olimpiche, 16 medaglie ai campionati mondiali e 11 ai campionati europei, è l'allenatrice capo della squadra nazionale senior degli Stati Uniti.

In una dichiarazione sulla pagina Instagram di US Artistic Swimming, Fuentes ha detto che Alvarez sarebbe stata valutata dai medici giovedì prima di prendere una decisione sulla sua partecipazione alla gara a squadre di venerdì.

"Anita sta bene", ha detto. "I medici hanno controllato tutti i parametri vitali e tutto è normale: frequenza cardiaca, ossigeno, livelli di zucchero, pressione sanguigna, ecc... tutto è ok. A volte dimentichiamo che questo accade anche in altri sport ad alta resistenza. Maratona, ciclismo, cross country... tutti abbiamo visto immagini in cui alcuni atleti non arrivano al traguardo e altri li aiutano a raggiungerlo. Il nostro sport non è diverso dagli altri, solo che in piscina ci spingiamo oltre i limiti e a volte li troviamo.