This content is not available in your region

Zerocalcare e l'Ucraina: "Con un fumetto sulla guerra aggiungerei solo rumore al rumore"

Access to the comments Commenti
Di Diego Giuliani
euronews_icons_loading
Zerocalcare alla presentazione della mostra "Rebibbia-Kobane", all'Istituto Italiano di Cultura di Lione
Zerocalcare alla presentazione della mostra "Rebibbia-Kobane", all'Istituto Italiano di Cultura di Lione   -   Diritti d'autore  Euronews

Mostra "Da Rebibbia a Kobane" e festival del fumetto portano Zerocalcare a Lione. Dalla Francia, l'acclamato fumettista rifiuta con umiltà l'etichetta di intellettuale: "Loro suggeriscono interpretazioni originali della realtà - ci dice - io capto solo quanto accade intorno a me". E se da questo è nato il racconto di Kobane Calling, diverso è il caso della guerra in corso.

Zerocalcare e gli intellettuali: "Loro producono interpretazioni originali della realtà, io mi limito a volgarizzare gli spunti intorno a me"

Da Rebibbia a Kobane: "Una mostra in due parti per scoprire lo Zerocalcare intimista e quello che ha a cuore la causa curda"

Euronews
Una parte degli albi di Zerocalcare, a disposizione dei lettori all'Istituto di Cultura Italiano di LioneEuronews

Zerocalcare e l'Ucraina: "Non ne so abbastanza. Aggiungerei solo rumore al rumore"

"Io non ci sono mai stato in Ucraina - dice ai nostri microfoni -. È una realtà che non conosco. Tutto quello che posso restituire è sostanzialmente quello che leggo sui giornali, che poi è quello che leggono tutti. Il motivo per cui non ho fatto niente sull'Ucraina è perché ho bisogno di ascoltare le voci che vengono da là, piuttosto che ripetere a pappagallo quello che leggo e aggiungere rumore al rumore". Andare in Ucraina per scoprire la realtà sul campo?  "Ci ho pensato - ammette - ma il fumettista che va sotto le bombe mentre la gente muore, lo troverei da mitomane".

Zerocalcare e l’Ucraina: "Non ne so abbastanza. Se disegnassi la guerra aggiungerei soltanto rumore al rumore"

"Io impegnato? Metto solo la mia notorietà al servizio delle cause in cui credo".

Tante le cause che meriterebbero oggi attenzione, ci dice. A occupare un posto particolare, nelle battaglie di Zerocalcare è però soprattutto la questione curda, all'origine di Kobane Calling. "Io impegnato? Metto soltanto la mia notorietà al servizio delle cause in cui credo. Mi sembra orribile aprire e chiudere delle finestre su un tema, magari farci anche un libro, e poi archiviarle, come se finissero lì. C'è invece bisogno di continuare a dare visibilità a questi drammi e a quanto accade frail nord della Siria, l'Iraq e la Turchia.

Zerocalcare in Ucraina? "Io lì a disegnare mentre la gente muore, lo troverei da mitomane"

Euronews
Una lettrice in attesa di un disegno e un autografo di ZerocalcareEuronews
Orribile aprire e poi chiudere delle finestre su un tema, come se tutto finisse lì. Non dimentichiamo il dramma dei curdi
Zerocalcare

Zerocalcare: "A Rebibbia o all'estero, capisce i miei fumetti chi condivide le mie paranoie"

Nate a Rebibbia, ancorate alle icone pop di una generazione figlia degli anni '80 e scritte in un gustoso romanesco, talvolta poco comprensibile già al di là del Raccordo Anulare, dalla Profezia dell'armadillo in poi, le sue opere incontrano però oggi un crescente successo anche all'estero

"Il nucleo di queste storie è il racconto di mie insicurezze, fragilità, paranoie. E questa cosa credo non abbia una precisa collocazione né geografica, né anagrafica. Se uno quel tipo di insicurezza la conosce, la sente sua, allora riesce a entrare in sintonia con quello che racconto. Viceversa, se uno queste cose non ce le ha dentro - anche se è di Roma, di Rebibbia, nato nell'83 come me - probabilmente non riesce a ritrovarsi nelle cose di cui parlo". 

A Rebibbia o all’estero, capisce i miei fumetti chi condivide le mie paranoie e le mie fragilità. Al contrario, chi non le sente sue, anche se di Rebibbia e nato nell'83 come me, non le sentirà mai sue
Zerocalcare

Euronews
Le dediche in disegni ai lettori, fatte da Zerocalcare all'Istituto Italiano di Cultura a LioneEuronews

Zerocalcare e la sua nuova serie TV: "Sarà molto diversa dalla precedente"

Talmente vasta la platea che però si è ritrovata in spirito e sensibilità della serie tv Strappare lungo i bordi, da indurre Netflix a proporgli il bis. Cosa attendersi, però? "Una cosa molto diversa. Non sarà il seguito di 'Strappare lungo i bordi'. La cosa peggiore che potrei fare sarebbe farne una brutta copia". 

La nuova serie TV sarà molto diversa dalla precedente. La cosa peggiore che potrei fare sarebbe una brutta copia di 'Strappare lungo i bordi'
Zerocalcare

Zerocalcare in mostra a Lione per tutto agosto

Nell'attesa della serie, chi durante l'estate passasse a Lione, avrà tempo fino al 31 agosto, per visitare la parte della mostra Rebibbia-Kobane, ospitata dall'Istituto di Cultura Italiano e relativa alle storie più personali di Zerocalcare. Quella relativa a Kobane è invece ospitata da una centralissima libreria di una grande catena e chiuderà i battenti già il 30 giugno.