Treni italiani "sostenibili" in Grecia: il made in Italy ferroviario che funziona

Un treno ETR 470 alla stazione di Salonicco, in Grecia.
Un treno ETR 470 alla stazione di Salonicco, in Grecia. Diritti d'autore Euronews
Di Euronews Greece - Edizione Italiana: Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Da metà maggio, Trenitalia è in servizio sulle linee ferroviarie greche con i suoi ETR 470 e servizi integrativi con altri mezzi di trasporto "green": biciclette, taxi, autobus e auto elettriche. Un modello da "importare" completare in Italia

PUBBLICITÀ

Articolo del 2 giugno 2022

Signori, in carrozza!

La crisi energetica ha aumentato in modo significativo il traffico di passeggeri sui treni di tutta Europa: si tratta di una riscoperta di questo mezzo di trasporto più economico ed ecologico.

Dal 15 maggio, è entrata in servizio Trainose, la società di Trenitalia che svolge servizio ferroviario su tutte le linee greche, con particolare attenzione alla sostenibilità e all'uso combinato del treno con biciclette, autobus, taxi e auto elettriche.

Secondo i vertici di Trenitalia, questa situazione rappresenta un'opportunità unica per un numero sempre maggiore di persone che si rivolgono al trasporto su rotaia, potenziando i servizi offerti.

"Servizi che vanno al di là del treno in sè"

Luigi Corradi, Amministratore Delegato di Trenitalia: 
"È un periodo molto importante: perché dobbiamo sfruttare la crescita di passeggeri per convincerli a usare il treno anche dopo questo momento di crisi. È per questo che ci stiamo muovendo con servizi che vanno al di là del treno in sè: l'e-bike, l'utilizzo della bicicletta insieme al treno, il car-sharing, l'autobus insieme al treno. Dobbiamo fornire un servizio completo che convinca i passeggeri che il treno è la scelta giusto anche per il futuro e non solo per questo periodo di crisi".

Euronews
Luigi Corradi, Amministratore Delegato di Trenitalia.Euronews

Servizi "porta a porta"

Le compagnie ferroviarie ora forniscono servizi "porta a porta", il che significa che si occupano del trasporto del passeggero dal momento in cui lascia la sua casa fino all'arrivo alla destinazione finale.

Presto questo servizio, grazie a Trainose, arriverà anche in Grecia.

Il contratto tra le Ferrovie dello Stato italiane e il Ministero greco dei Trasporti è stato firmato lo scorso 14 aprile e avrà durata decennale, rinnovabile.
Il servizio è svolto con treni ETR 740, in cui trionfa il colore blu della Grecia. 

Dario Lo Bosco è il presidente di Trainose. 

"La nostra attenzione è rivolta all'intero ciclo del viaggio. Prenderemo per mano il viaggiatore dall'uscio di casa fino alla meta finale.
Questo lo faremo in modo green e sostenibile, perché realizzeremo anche dei servizi integrativi di bike-sharing e di integrazione, anche con taxi, per promuovere una mobilità integrata e sostenibile".
Dario Lo Bosco
Presidente Trainose
Euronews
Dario Lo Bosco, presidente di Trainose.Euronews

La crisi energetica, purtroppo, picchia forte sui costi del trasporto ferroviario: Trainose è in trattativa con il Ministero dei Trasporti greco per aumentare il costo dei biglietti.
Cercando di aumentare anche la qualità dei servizi offerti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Treno merci Cina-Europa, primo viaggio Hefei-Budapest

Regno Unito: secondo sciopero dei treni, lite governo-sindacati. E sabato, terzo stop

Treno deraglia in Baviera: 4 morti e 16 feriti gravi