This content is not available in your region

Regno Unito, elezioni amministrative: i conservatori perdono terreno

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Boris Johnson
Boris Johnson   -   Diritti d'autore  Daniel Leal/AP

Cadono le roccaforti conservatrici nel Regno Unito: alle elezioni locali, i Tories perdono Westminster, mai all'opposizione dal 1964, Barnet e Wandsworth, il distretto londinese preferito dall'ex primo ministro Margaret Thatcher.

I conservatori cedono terrono

Il Labour avanza dunque a Londra, con risultati sorprendenti, ma non fa progressi altrettanto lusinghieri nel resto del Paese.
I conservatori escono indeboliti dallo scandalo del partygate e dall'impennata dei prezzi che ha travolto il Regno Unito.

"Sono le elezioni di metà mandato e certamente siamo di fronte a una serie di risultati contrastanti. Abbiamo avuto una notte difficile in alcune parti del Paese, ma è vero che, in altri distretti, i conservatori vanno avanti e fanno notevoli progressi in posti in cui non si è votato conservatore per molto tempo o mai".

In totale, secondo i risultati parziali, i conservatori hanno perso 11 consigli e più di 200 seggi, mentre i laburisti hanno vinto sette consigli e più di 120 consiglieri.

"Il punto di svolta", secondo il Labour

Il rinnovo di 200 consigli locali in Inghilterra, Galles e Scozia giovedì ha portato a un forte calo per i Tories alle urne, ma senza il crollo temuto.

Incoraggiato dai risultati di Londra, il leader laburista Starmer ha sottolineato il "punto di svolta": "Abbiamo inviato un messaggio al primo ministro, la Gran Bretagna merita di meglio", ha detto, prima di twittare "il cambiamento inizia ora".