This content is not available in your region

Ucraina, crimini di guerra: gli esami sui corpi delle vittime

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Ucraina, crimini di guerra
Ucraina, crimini di guerra   -   Diritti d'autore  EBU

La polizia ucraina e i volontari di Human Rights Watch cercano tra le macerie degli edifici e nelle fosse comuni delle regioni di Chernihiv, Kharkiv e Kiev le prove di stupri, torture ed esecuzioni.

Le squadre hanno già documentato diverse violazioni delle leggi di guerra contro i civili.
I corpi, che non sono stati completamente bruciati, vengono portati all'Istituto forense di Chernihiv per essere analizzati.

"Nei territori che sono stati occupati dalle truppe russe abbiamo trovato dei corpi con segni di tortura. Abbiamo potuto vedere molti casi di persone, uccise con armi da fuoco, le mani e/o le gambe sono state legate con corde o nastro adesivo o cavi, quindi è chiaro che queste persone sono state giustiziate. O gli hanno sparato in testa o, da una piccola distanza, con una mitragliatrice" dice Yuri Volodymyrocych Polik, capo dell'Istituto forense.

Quando i russi hanno lasciato le città occupate, hanno in molti casi abbandonato mine, esplosivi e granate per carri armati: armi nascoste nelle case, nelle scuole, nelle auto e nelle strade.

Un villaggio vicino a Chernihiv è stato bonificato dalle mine lasciate dai russi e la squadra investigativa può iniziare a cercare le vittime per scoprire come sono morte e per accertare se siano stati commessi crimini di guerra.
Una parentesi dell'orrore, tra i 27 febbraio e il 14 marzo, quando i soldati russi hanno occupato e vissuto nelle case degli ucraini. Alcuni si sono resi responsabili di crimini di guerra.