This content is not available in your region

Kabul: esplosione in una moschea, oltre 50 morti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Ebrahim Noroozi/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Un’esplosione nella moschea sunnita Khalifa Saeb di Kabul ha provocato oltre 50 morti - bilancio purtroppo provvisorio - e molti feriti.

Nessuno ancora ha rivendicato l’attacco, presumibilmente attribuibile al gruppo jihadista Stato islamico dell’Iraq e del Levante - Provincia di Khorasan (Iskp), avvenuto nell'ultimo venerdì di Ramadan, mentre i fedeli stavano eseguendo rituali.

L'esplosione è stata così forte da rimbombare in tutto il quartiere della moschea: poche ore prima dell'attentato, in un discorso alla Nazione, il leader supremo, Hibatullah Akhundzada, aveva invitato la comunità internazionale a riconoscere il governo talebano.

Ebrahim Noroozi/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoEbrahim Noroozi/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Intanto, il gruppo Iskp ha rivendicato le due esplosioni a bordo di minibus in cui erano morte nove persone a Mazar-i-Sharif.

La settimana scorsa, una moschea sciita nella stessa città era stata distrutta a seguito di un attentato che ha causato la morte di almeno 12 persone, anch'esso rivendicato dall'Iskp, mentre almeno 36 persone erano rimaste uccise in un altro attacco contro una moschea a Kunduz.

Tra le vittime della moschea figura anche un numero imprecisato di bambini.