This content is not available in your region

Iss, atterrata in Kazakistan la capsula Soyuz: la diplomazia spaziale tra Russia e USA

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
La navicella spaziale Soyuz MS-19 mentre atterra in un'area remota vicino alla città di Zhezkazgan, Kazakistan
La navicella spaziale Soyuz MS-19 mentre atterra in un'area remota vicino alla città di Zhezkazgan, Kazakistan   -   Diritti d'autore  NASA/(NASA/Bill Ingalls) For copyright and restrictions refer to - http://www.nasa.gov/multimedia/guidelines/index.html

Mentre le tensioni sono ormai alle stelle tra Washington e Mosca, sulle stelle la collaborazione tra i due paesi non sembra andare poi così male.

E' atterrata in Kazakistan, alle 13.28 ora italiana, la capsula spaziale Soyuz di rientro dalla Stazione spaziale internazionale: al suo interno, due cosmonauti russi e uno statunitense

Con 355 giorni a bordo dalla stazione, quest'ultimo, l'astronauta NASA Mark Vande Hei, ha appena stabilito il record per il più lungo volo spaziale da parte di un membro dell'agenzia.

AP/AP
Questa foto fornita dalla NASA mostra un segno di "Bentornato" per l'astronauta della NASA Mark Vande Hei al Russian Mission Control Center mercoledì 30 marzo 2022AP/AP

Incidentalmente, è anche il primo a sbarcare su suolo russo dallo scoppio della guerra: "Bentornato a Terra, Mark", si leggeva in inglese sullo schermo principale del centro di controllo dell'agenzia spaziale Russa Roscosmos.

Anche i colleghi russi, il comandante Anton Shkaplerov e Pyotr Dubrov, emtrambi comonauti Roscomos, sono sembrati sorridenti e in buone condizioni.

Come da prassi, dopo le visite di controllo rientreranno a Mosca, mentre Vande Hei si ripartirà per Houston