This content is not available in your region

Inflazione record: +5,1% in Zona Euro e +4,8% in Italia. Tutta colpa dell'energia? Che fa la BCE?

Access to the comments Commenti
Di Euronews Business
euronews_icons_loading
Inflazione: paesi virtuosi e meno virtuosi nella Zona Euro.
Inflazione: paesi virtuosi e meno virtuosi nella Zona Euro.   -   Diritti d'autore  Grafica Euronews

Abbigliamento, cibo, elettrodomestici e, naturalmente, carburanti ed energia.

Praticamente tutto è più caro di un anno fa nella Zona Euro, che ha registrato un tasso di inflazione record del 5,1% a gennaio 2022.
Decisamente superiore alle previsioni degli analisti, che stimavano un +4.4%.

Su base mensile, l'incremento è minimo, se consideriamo il +5% del mese scorso, ma enorme rispetto al +0,9% dello stesso mese dell'anno scorso.

Secondo Eurostat, nei 19 paesi che condividono l'euro, i prezzi dell'energia sono la causa principale di questa situazione. Sono più cari del 28,6% rispetto agli ultimi 12 mesi...

Inflazione annuale della zona euro gennaio 2022

Grafica Euronews
Inflazione annuale nella Zona Euro.Grafica Euronews
  • Tasso generale +5,1%
  • Energia +28,6%
  • Alimenti, alcol e tabacco +3,6%
  • Servizi +2,4%

Ma il quadro è molto diverso se vediamo paese per paese.
Lituania, Estonia, Slovacchia, Belgio e Lettonia sono tra i primi cinque ad aver un'alta inflazione, mentre Lussemburgo, Malta, Portogallo, Finlandia e Francia sono in fondo.

Italia: inflazione mai così alta dal 1996

In Italia, l'inflazione sale al 4.8% su base annua, il valore piu alto dal 1996 ad oggi, spinto soprattutto dal caro-bollette e i costi di energia e trasporti.
In dicembre, l'indice si attestava al 3,9%. In un mese, i prezzi sono aumentati in media dell'1,6%.

Il commento dell'Istat: "Siamo preoccupati per le conseguenze sociali di questo alto tasso di inflazione".

Ma come si misura l'inflazione?
Si calcola mensilmente il valore di un insieme di beni e servizi, il cosiddetto "paniere", e se ne misura la variazione.

E il "paniere" Istat è cambiato, con l'impatto della pandemia sugli acquisti degli italiani.
Tra i prodotti che entrano: tampone sierologico, molecolare e rapido per Covid-19, saturimetro, psicoterapia individuale, sedia da computer, friggitrice ad aria e streaming di musica. Ma anche: pane di farine varie, gas di città e gas naturale mercato libero, occhiali da lettura senza prescrizione, i sostituti artificiali dello zucchero, i jeans da donna, i pantaloncini per bambini, il trasportino per gli animali e, addirittura, le mazzancolle.
Tra i prodotti che escono: compact-disk e hoverboard.

Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
La sede della Banca Centrale europea a Francoforte.Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Occhi puntati sulla BCE

In Europa, tutti gli occhi sono ora puntati sulla riunione della Banca Centrale europea, in programma giovedì 3 febbraio.
Secondo gli analisti, i mercati staranno a guardare in attesa di un eventuale cambiamento di rotta (e di tassi), peraltro non previsto, da Francoforte.
Per la BCE, l'inflazione dovrebbe diminuire drasticamente già nel 2022 e attestarsi all'1,8% nel 2023 e 2024.