EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

La corsa contro il tempo di Sofia Goggia: obiettivo la discesa olimpica di Pechino

Sofia Goggia nel SuperG di Cortina, 23 gennaio 2022.
Sofia Goggia nel SuperG di Cortina, 23 gennaio 2022. Diritti d'autore Gabriele Facciotti/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Gabriele Facciotti/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews Sport
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La sciatrice bergamasca ha già iniziato la fase di riabilitazione, dopo la caduta di domenica a Cortina e l'ennesimo infortunio al ginocchio. Obiettivo: la discesa alle Olimpiadi di Pechino, in programma il 15 febbraio

PUBBLICITÀ

Servirà un "miracolo olimpico". Tempo a disposizione: 22 giorni. 

Sempre una corsa contro il tempo, per Sofia Goggia.
Nelle sue discese in pista, sulla neve, e adesso nel suo conto alla rovescia verso le Olimpiadi invernali di Pechino, dopo la caduta (alla velocità di 92 km/h) nel SuperG di domenica a Cortina, che le ha causato una lesione parziale al crociato del ginocchio sinistro - già operato nel 2013 - , una piccola frattura al perone e una sofferenza muscolo-tendinea.

29 anni, bergamasca, campionessa olimpica di discesa libera alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018 - vincitrice in questa stagione di sei prove di Coppa del Mondo - Sofia Goggia ha già cominciato il periodo di riabilitazione, in un centro di fisioterapia - il Fisiocenter Multimedica - a Bagnolo San Vito (Mantova), insieme al suo preparatore Roberto Galli e al fisioterapista Matteo Benedini.

Obiettivo dichiarato: essere al via nella discesa olimpica di Pechino, in programma il 15 febbraio.

"C'è pochissimo tempo, è un infortunio importante. Non esiste un programma vero e proprio, solo un programma virtuale. Vediamo come va di giorno in giorno. Ma non ci saremmo lanciati in questo tentativo se non fosse per l'Olimpiadi, se non fosse Sofia Goggia".
Andrea Panzeri
Responsabile staff medico FISI

Alle Olimpiadi invernali Sofia Goggia sarà la portabandiera azzurra.

Già lo scorso anno, ha dovuto saltare i Mondiali di sci di Cortina per un infortunio rimediato in Germania, dove riportò la frattura del piatto tibiale.

Alessandro Trovati/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
La vogliamo rivedere così: sul gradino più alto del podio. Cortina, 22 gennaio 2022.Alessandro Trovati/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Pyeongchang 2018: oro olimpico per l'italiana Goggia nella discesa femminile

Pattinaggio: dopo il caso Valieva, gare senior a partire dai 17 anni

Cala il sipario sui giochi di Pechino: trionfo per Norvegia e Germania