This content is not available in your region

Green pass falsi ad Ancona. Arrestato un infermiere di 51 anni

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Vaccinazioni
Vaccinazioni   -   Diritti d'autore  Diritti d'autore: AFP

False vaccinazioni per avere il Green pass. Sono cinquanta le ordinanze di applicazione di misura cautelare eseguite in tutta Italia dalla Polizia. I reati contestati sono corruzione, falso ideologico e peculato. Tutto è partito dall'hub vaccinale di Ancona. Come si vede dalle immagini della video sorveglianza un infermiere fingeva di somministrare il vaccino ma in realtà gettava via il liquido e poi applicava il cerotto sul braccio. Ora l'operatore sanitario di di 51 anni è stato arrestato.

Arresti domiciliari per quattro persone, tra cui un avvocato, ritenute intermediari nel rilascio della certificazione. Agli altri 45 indagati sono stati imposti gli obblighi di firma e di dimora.

Per ottenere i falsi certificati, al costo di 400 euro ciascuno, nel capoluogo marchigiano arrivavano persone da molte regioni tra cui Puglia, Emilia Romagna, Abruzzo, Lombardia e Veneto. Ci sarebbero anche dei minori coinvolti per cui sono stati indagati i genitori.

Nei giorni scorsi era finito in carcere un medico di Ascoli, convenzionato con l’Azienda sanitaria regionale delle Marche, accusato di aver ritirato 120 dosi da un centro vaccinale senza mai somministrarle. Il sanitario aveva emesso in questo modo 150 certificati vaccinali falsi. Nei guai sono finiti anche i beneficiari dei pass.