This content is not available in your region

Putin: "Se la Nato aiuta militarmente Kiev, saremo costretti a rispondere"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Putin: "Se la Nato aiuta militarmente Kiev, saremo costretti a rispondere"
Diritti d'autore  Roman Koksarov/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

È una diplomazia rude quella che si dispiega nel Baltico, in occasione del vertice dei ministri degli Esteri della Nato.

A Riga l'agenda dei lavori si è focalizzata sulle due questioni che alimentano la tensione: la pressione migratoria proveniente dalla Bielorussia e il ruolo della Russia nell'Ucraina orientale.

Il segretario generale dell'organizzazione del Patto Atlantico, Jens Stoltenberg, ha messo in guardia la Russia sull'accumulo di forze al confine con l'Ucraina: "Ci sarà un prezzo alto da pagare per la Russia se ancora una volta userà la forza contro una nazione sovrana indipendente, l'Ucraina. Abbiamo dimostrato la nostra capacità di imporre dei costi, con azioni economiche e politiche. "

Nel tweet di Stoltenberg: "Ho incontrato il presidente Egils Levits (presidente della Lettonia) @valstsgriba per affrontare le attuali sfide in materia di sicurezza, in relazione al fatto che la #Lettonia ospita l'incontro dei ministri degli Esteri della Nato. Abbiamo discusso la situazione di confine w/ Bielorussia e gli spostamenti verso l'Ucraina. La Russia deve essere trasparente, ridurre le tensioni e impegnarsi per una de-escalation."

Intervenuto alla sessione plenaria del VTB Capital Investment Forum, il presidente russo Vladimir Putin non si è tirato indietro. Risposta muscolare, la sua: se la Nato aiuta Kiev in campo militare, la Russia è pronta a rispondere, ha detto.

"Se un qualche tipo di sistema di attacco appare sul territorio dell'Ucraina, il tempo di volo fino a Mosca sarà di 7-10 minuti, e di cinque minuti nel caso venga impiegato un missile ipersonico. Che fare, in questo caso? Dovremmo creare qualcosa di simile nei confronti di chi ci minaccia in quel modo. Siamo in grado di farlo", ha dichiarato Putin.

Dal canto suo, Stoltenberg ha sollecitato Mosca ad impegnarsi nuovamente nel consiglio Nato-Russia e ha anche affrontato il tema della proliferazione nucleare, chiedendo a tutti i Paesi di aumentare prevedibilità e trasparenza per una maggiore sicurezza globale.