This content is not available in your region

Biden: "La variante omicron preoccupa, ma niente panico"

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Biden: "La variante omicron preoccupa, ma niente panico"
Diritti d'autore  Evan Vucci/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Il presidente statunitense Joe Biden si è rivolto ai suoi concittadini provando a rassicurarli sui rischi della variante omicron del coronavirus. Biden avverte che presto o tardi raggiungerà il paese e riconosce che la cosa preoccupi, ma chiede alla popolazione di evitare il panico e intensificare i vaccini.

Il presidente: "Preoccupazione, non panico"

"Ho preso misure immediate per limitare i viaggi dai paesi dell'Africa meridionale. Ma le restrizioni di viaggio possono al massimo rallentare la velocità dei contagi, non possono impedirli. Tuttavia abbiamo una finestra temporale per avviare ulteriori iniziative, per far crescere tra la gente la consapevolezza che bisogna vaccinarsi. Questa variante preoccupa ma non è motivo di panico. La contrasteremo con azioni scientifiche, consapevoli e tempestive, non con il caos e l'approssimazione".

"Non escluse" eventuali chiusure delle frontiere

Biden ha escluso, almeno per il momento, di ricorrere a un nuovo lockdown, ma per questo è necessario, oltre all'uso di precauzioni come le mascherine, che si vaccini il numero più alto possibile di cittadini. Analogamente, non sono escluse chiusure dei confini se le ondate della nuova variante lo richiedessero. Jen Psaki, portavoce della Casa Bianca, sottolinea che per ora la variante omicron è più diffusa in Sudafrica che in Europa o altrove. "Continueremo a valutare se necessario nuove restrizioni, ma non si tratta certo di punire qualcuno. Semmai si tratta di proteggere gli statunitensi".

I primi due casi individuati in Canada

La prevista impennata dei nuovi contagi, alle porte delle feste di fine d'anno, rischia di avere impatti pesanti sull'economia: dal calo della forza lavoro disponibile al potenziale aumento dell'inflazione.

Intanto, la variante omicron è già arrivata sul continente americano. I primi due casi sono stati individuati in Canada, su persone provenienti dalla Nigeria.