This content is not available in your region

Autobus maledetto: tre giorni di lutto nazionale in Macedonia del Nord

Access to the comments Commenti
Di Ansa
Tracce dell'incidente avvenuto a Bosnek (Bulgaria).
Tracce dell'incidente avvenuto a Bosnek (Bulgaria).   -   Diritti d'autore  Georgy Paleikov/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Le autorità della Macedonia del Nord hanno proclamato per oggi, domani e dopodomani tre giorni di lutto nazionale in memoria delle 46 vittime del grave incidente stradale che, la notte scorsa, ha coinvolto in Bulgaria un autobus turistico con a bordo cittadini macedoni di ritorno da Istanbul.

Nella sciagura, avvenuta lungo un'autostrada non lontano da Sofia, si sono salvate solo sette persone, attualmente ricoverate con ferite di vario genere in un ospedale della capitale bulgara. Le loro condizioni sono state definite stabili.

Nei tre giorni di lutto la bandiera macedone sugli edifici pubblici e alla sedi diplomatiche all'estero sarà posta a mezz'asta.

Hanno preso il via intanto le indagini per accertare le cause dell'incidente, compresi controlli e ispezioni tecniche sul bus uscito di strada nella notte e che ha preso subito fuoco non lasciando scampo a buona parte dei passeggeri.

Si ipotizza una distrazione o un colpo di sonno dell'autista, oppure un problema tecnico all'automezzo.

Il magistrato inquirente Vilma Ruskoska si è recato a Sofia, mentre il proprietario della 'Besa Trans', la società di viaggi alla quale apparteneva l'automezzo, è andato sul luogo dell'incidente.

Decine di familiari delle vittime si sono recate da stamane davanti alla sede di 'Besa Trans' a Skopje in attesa di informazioni più dettagliate sulla sciagura, mentre alcune pattuglie di polizia hanno preso posizione anch'esse davanti all'agenzia di viaggi, per ragioni di sicurezza.

A metà giornata tuttavia, non essendosi presentato nessun responsabile di 'Besa Trans', tutti sono andati via.

Minko Chernev/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
La scena della tragedia vista dall'alto.Minko Chernev/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Tra le sette persone ferite e ricoverate in ospedale vi è anche un cittadino serbo di etnia albanese e la sua fidanzata macedone di Kumanovo.

Lo ha confermato l'ambasciatore serbo in Bulgaria ai media regionali.

Sembra che i sette sopravvissuti alla strage dormissero nella parte posteriore del bus e al momento dell'incidente sono riusciti a rompere il finestrino saltando fuori e mettendosi in salvo.

A causa della sciagura, il premier macedone Zoran Zaev ha rinviato le sue dimissioni dalla guida del Partito socialdemocratico (Sdsm), annunciate per oggi davanti al direttivo del partito.