This content is not available in your region

Hospitality, ma non solo: il nuovo modello educativo della scuola alberghiera di Losanna

Di Claudio Rosmino
euronews_icons_loading
Hospitality, ma non solo: il nuovo modello educativo della scuola alberghiera di Losanna
Diritti d'autore  euronews

A 128 anni dalla sua nascita l'Ecole Hôtelière di Losanna, il più antico e prestigioso istituto alberghiero del mondo, ridefinisce il suo modello educativo. Primo passo simbolico di questo nuovo percorso è il cambio di nome in "EHL Hospitality Business School".

Gli studenti qui possono formarsi attraverso approcci innovativi, come giochi di simulazione, o praticando tecniche di gestione come attività extracurriculari. La qualità dell'insegnamento nel campo dell'hospitality fa da guida per la formazione di manager competenti anche per altre sfere professionali.

"Questo ci permette di trasferire i valori dell'industria alberghiera svizzera in altri settori, come quelli del lusso, bancario o assicurativo, dove si è sempre in relazione con un cliente, proprio come accade con l'attività alberghiera. Al centro vi è la nozione del contatto", dice Michel Rochat, amministratore delegato del gruppo EHL.

L'approccio didattico di questa università privata, che ha un'altra sede svizzera a Coira Passugg, è incentrato sulla persona. Secondo il presidente del gruppo EHL, infatti, permettere agli studenti di sviluppare la propria creatività e insegnare loro a diventare leader empatici, alimenta un circolo virtuoso. "Oggi, nel campo dell'educazione, ci riferiamo spesso ai risultati, ai numeri - dice Rochat -. Ma il valore, i valori umani, sono assolutamente essenziali. E se ci sono i valori, i risultati arrivano automaticamente".

Attualmente quasi il 50% dei diplomati provenienti da questo istituto lavorano in settori diversi da quello alberghiero. Le agenzie internazionali di ricerca di personale specializzato riconoscono infatti la qualità delle competenze acquisite grazie a questo metodo educativo, un metodo che non si limita alla sola durata degli studi.

"La nostra filosofia è che per diventare qualcuno, il leader di un gruppo o un manager, devi essere coinvolto direttamente - dice Inès Blal, preside esecutivo della EHL Hospitality Business School -. Per questo privilegiamo l'apprendimento attraverso esperienze, in modo che i nostri studenti diventino professionisti attraverso una formazione permanente. Il percorso non finisce a 23 anni con una laurea, bisogna continuare a sviluppare le proprie competenze, ed è su questo aspetto che stiamo investendo".

Con oltre 3000 studenti di 120 nazionalità diiverse, le classi dell'EHL rappresentano un microcosmo internazionale. Ioana è rumena: ha scelto questa scuola per la qualità della sua formazione nell'industria alberghiera , in seguito ha scoperto che le competenze acquisite qui le potevano aprire nuove possibilità.

"I manager devono avere la capacità di saper parlare con le persone - dice Iona -. Devono essere in grado di capire le situazioni e di gestire i loro collaboratori. Questo è fondamentalmente ciò che l'ospitalità ci insegna, come interagire, come avere un approccio umano e come saperlo mantenere"

Nathalie Seiler, è un' ex alunna dell'istituto alberghiero. Oggi è la direttrice del prestigioso hotel BeauRivage Palace di Losanna. Il suo percorso è dunque un esempio di continuità con i suoi studi. Nei suoi studi, ci spiega, è stato essenziale poter contare su un apprendistato basato sull'esperienza diretta e studi specifici, come finanza, gestione e marketing.

"Quando si arriva sul mercato del lavoro, si hanno già le conoscenze, si capisce come funziona un'azienda - dice Seiler -. Avere l'ambizione di dirigere un giorno un grande hotel va bene, ma se non hai capito la dimensione operativa, non è possibile. Questo è il contributo principale dell'Ecole hôtelière".

Durante la visita a uno showroom a Losanna, abbiamo scoperto un percorso professionale alternativo di un diplomato all'EHL. Appassionato di economia circolare, Nicolas Freudiger è un giovane imprenditore ha lanciato ID Watch Geneva, una start-up specializzata nella produzione e vendita di orologi di lusso, realizzati con materiali riciclati. Un universo radicalmente diverso dal settore alberghiero.

"Penso che la nozione di servizio oggi sia utile anche in altri ambiti rispetto a quelli legati a quella scuola - dice Freudiger -. Nel 2021, bisogna pensare a questo concetto oltre il servizio alberghiero. Lo si può applicare anche in altri settori imprenditoriali. Questa caratteristica mi ha seguito in tutte le esperienze che ho maturato nell'ambito dell'orologeria"

Dopo la fase di rallentamento dell'industria alberghiera, il gruppo di Losanna ha piani ambiziosi per il futuro. Il campus di Losanna è al centro di grandi lavori di ampliamento per moltilicare l'offerta educativa. E, a Singapore, è stata inaugurata una terza scuola per soddisfare la crescente domanda dall'Asia di lavoratori qualificati nel settore alberghiero.