ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Polonia, rischio crisi di governo dopo la rottura in seno alla coalizione

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Polonia, rischio crisi di governo dopo la rottura in seno alla coalizione
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Polonia va verso una crisi di governo. Dopo che il premier Mateusz Morawiecki ha silurato il suo vice Jaroslaw Gowin, leader di uno dei tre partiti della coalizione, l'esecutivo potrebbe non disporre più della maggioranza in parlamento.

A causare la rottura le resistenze di Gowin sulla controversa riforma fiscale voluta dal primo ministro e destinata ad aumentare il controllo sul settore dei media. Il partito di Gowin dispone di 10 deputati, e la coalizione ha finora potuto contare su 232 seggi su 460.

Chi si oppone alle misure sostenute da Diritto e Giustizia, il partito di destra che guida la coalizione, accusa il premier di voler mettere a tacere i media che non rinunciano a una linea critica nei confronti dell'establioshment. Sarebbe questo il caso di TVN, primo canale privato partecipato dalla statunitense Discovery, che per effetto della riforma potrebbe essere costretta a uscire dal capitale.

Contro la legge, che oggi arriva in parlamento per un voto, continuano le manifestazioni di piazza, in corso in almeno 90 località di tutta la Polonia.

A Varsavia, accolto dagli applausi, è intervenuto anche Donald Tusk, ex presidente del Consiglio europeo e tra i principali esponenti dell'opposizione al governo di destra.