ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Germania devastata dalle piogge. Decine di morti e dispersi

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Germania devastata dalle piogge. Decine di morti e dispersi
Diritti d'autore  SASCHA SCHUERMANN/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Piogge torrenziali. Inondazioni e case distrutte. Il bilancio del maltempo che ha messo in ginocchio tutta la zona occidentale della Germania è pesante.

Secondo le stime delle autorità locali sono almeno una settantina di morti accertati. Nella città di Schuld, nel distretto di Ahrweiler sono circa 70 le persone che risultano ancora disperse. Il Nordreno-Vestfalia e la Renania-Palatinato sono i luoghi più colpiti al maltempo. Il Governatore ha indetto una seduta di gabinetto straordinaria per una situazione definita drammatica. Nelle operazioni di soccorso hanno perso la vita anche due vigili del fuoco.

A Leverkusen, un ospedale con 468 pazienti è stato fatto evacuare per un interruzione di corrente, dopo che il fiume Dhunn ha rotto gli argini. Oltre 200 mila persone sono senza elettricità. Diversi le abitazioni spazzate via dal fango e dall’acqua. Vicino a Duesseldorf è stato allestito un centro di accoglienza per gli sfollati.

Aiuti dall'Unione europea

L'Unione europea è pronta a inviare aiuti. “Il mio pensiero va alle famiglie delle vittime delle devastanti inondazioni in Belgio, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi e a coloro che hanno perso la loro casa.”, ha scritto su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Secondo gli esperti erano 300 anni che non si verificano condizioni simili e per far fronte all’emergenza maltempo anche nei Paesi Bassi le autorità olandesi hanno deciso di schierare l’esercito nel sud del Paese. Anche dalla zona di confine, nella provincia sudorientale di Limburg, decine di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case e a cercare riparo in hotel e centri sportivi. Stando alle previsioni continuerà a piovere almeno fino a domani.