ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bielorussia: Migranti e rifugiati usati come arma di pressione sull'Europa

Di Euronews
euronews_icons_loading
Bielorussia: Migranti e rifugiati usati come arma di pressione sull'Europa
Diritti d'autore  PETRAS MALUKAS/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea accusa la Bielorussia di inviare profughi al confine con la Lituania... fare pressione sul Paese baltico ma anche sull'Ue... in risposta alle sanzioni che Bruxelles ha imposto a Minsk in seguito alla repressione dei manifestanti dell'opposizione e al dirottamento di un aereo.

Ylva Johansson, Commissario per gli Affari Interni/Migrazione: "La situazione è molto preoccupante. Finora abbiamo visto un numero di migranti irregolari 22 volte maggiore arrivare in Lituania. E l'ultima settimana oltre 1.000. Il regime di Luchasenko sta usando i migranti in modo strumentale per fare pressione politica e in realtà sta facilitando l'arrivo per attraversare nel confine lituano.

La maggior parte dei migranti sono cittadini iracheni che volano a Minsk da Baghdad e Ankara.

Venerdì scorso, la Lituania ha iniziato a costruire una barriera di filo spinato di 550 km alla frontiera con la Bielorussia per fermarli.

Il presidente del Consiglio europeo ha visitato la linea di confine e ora il commissario per gli affari interni chiede a Frontex, l'Agenzia

Ylva Johansson, Commissario per gli Affari Interni/Migrazione ha detto: "Spero che Frontex sarà in grado di inviare al più presto più guardie di frontiera e funzionari per aiutare ai confini lituani, per inviare auto di pattuglia, per inviare elicotteri e altri tipi di supporto che sono necessari ora al confine".

Non è la prima volta che paesi terzi strumentalizzano la migrazione per fare pressione sull'UE.

Gabrielius Landsbergis, Ministro degli affari esteri della Lituania: "Per il mio Paese è una cosa senza precedenti, ma per l'Europa non è la prima volta che un Paese membro affronta questo tipo di crisi, overo che i rifugiati sono usati come arma per cambiare la politica interna di un Paese. Abbiamo visto la Finlandia affrontare questa situazione prima, la Grecia , recentemente la Spagna e ora la Lituania".

Il ministro lituano chiede una strategia comune europea per affrontare queste minacce politiche ibride, ma chiede anche un quinto pacchetto di sanzioni contro la Bielorussia.