EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Crollo a Miami: si aggrava il bilancio, oltre 150 ancora dispersi

Crollo a Miami: si aggrava il bilancio, oltre 150 ancora dispersi
Diritti d'autore Miami Beach Police
Diritti d'autore Miami Beach Police
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ritrovate oltre 100 persone, evacuati gli edifici circostanti, ancora ignote le cause della tragedia

PUBBLICITÀ

Il bilancio è ancora provvisorio, le autorità temono di scavare tra le macerie del palazzo di 12 piani crollato a Surfside, vicino a Miami, e di non trovare sopravvissuti.

Almeno quattro le vittime, ma i dispersi che mancano all'appello sono ancora 159.

"L'edificio è letteralmente crollato, è andato giù: c'è poco spazio tra i piani dove prima c'erano almeno 10 metri - dice Charles Burkett, sindaco di Surfside - questo è straziante, perché per me significa che difficilmente troveremo delle persone vive".

Si tratta di una struttura costruita nel 1981 con più di 130 unità abitative: 35 persone sono state tratte in salvo, una quindicina di famiglie sono state in grado di uscire da sole dall'edificio.

Centinaia gli uomini dei soccorsi operano nell'area: si scava tra le macerie con cani e droni.

La zona intorno al luogo del crollo è chiusa al traffico: "È difficile immaginare come sia potuto accadere - ha commentato il sindaco - gli edifici non cadono giù così".

Il crollo è avvenuto intorno alle 2 del mattino, per l'esattezza al numero 8777 di Collins Avenue, dove si trovano le Champlain Towers.

Queste ultime rappresentano un folto condominio di appartamenti, situato di fronte alla spiaggia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Covid-19, Stati Uniti: spettrali anche Los Angeles e Miami

Guaidò a Miami ma senza vedere Trump

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"