ULTIM'ORA
This content is not available in your region

PNRR Italia, la von der Leyen a Roma per dare la pagella a Draghi

Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
PNRR Italia, la von der Leyen a Roma per dare la pagella a Draghi
Diritti d'autore  ALBERTO PIZZOLI/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Rilanciare il paese, investire nel mezzogiorno e creare infrastrutture per rendere l’Italia davvero competitiva. È questo l’obiettivo della visita di Ursula von der Leyen a Roma.

La Presidente della Commissione europea ha incontrato Mario Draghi, premier del paese europeo che ha richiesto la tranche più grossa di aiuti rispetto ai partner comunitari.

Denaro che Mario Draghi intende mettere a frutto: "È una giornata di orgoglio per il nostro paese. Abbiamo messo assieme un piano di riforme ambizioso. Un piano di investimenti che punta a rendere il nostro paese l'Italia, un paese più giusto, più competitivo e più sostenibile nella sua crescita".

Non è un caso che l’incontro si svolga a Cinecittà. Uno degli investimenti più massicci vuole aiutare proprio il comparto cinematografico italiano, uno dei più colpiti dalla pandemia.

Ma questo denaro sarà sufficiente a rimettere italiana in carreggiata? Questo analista ha dei dubbi perché la pandemia di coronavirus ha reso drammatico un panorama economico che non fa che peggiorare da 20 anni.

Così Cesare Pozzi, docente di economia dell'impresa alla Luiss di Roma: “Il pil pro capite in Italia era del 20% sopra la media europea. Immediatamente prima della pandemia eravamo già oltre il 6% ma stavolta la media UE. Che cosa è successo? Bisogna fare un progetto per recuperare. La pandemia ci ha costretto a recuperare, ma questo richiederebbe innanzitutto diagnosi e prognosi per capire com’è possibile che un paese fra i più ricchi del mondo si sia trovato in 20 anni a generare queste performance”.

Ursula von der Leyen dopo essere stata a Berlino al cospetto di Angela Merkel proseguirà per Riga in questo giro delle capitali europee. Un vero tour de force per ridare al continente quella speranza spazzata via dalla pandemia.