ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Negli Usa l'emancipazione degli schiavi diventa festa nazionale

Di euronews
euronews_icons_loading
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame
Dimensioni di testo Aa Aa

Una statua dedicata a George Flyod, l'afroamericano ucciso da un poliziotto bianco a Minneapolis nel 2020, è stata inaugurata a Brooklyn, nel quadro delle celebrazioni del Juneteenth, ricorrenza della emancipazione legale degli schiavi, divenuta da quest'anno festa nazionale federale per volontà del presidente Biden.

L'omaggio a Floyd rappresenta un invito alla riflessione. Farah Louis, funzionaris della città di New York: "Questa statua rende visibile la forza e la dignità di George Floyd. Spero che spinga i cittadini, i residenti e i passanti a continuare a impegnarsi, a mobilitarsi, a manifestare e a formare con l'obiettivo di un cambiamento. Non potremmo fare maggior onore a George Floyd e alla sua memoria, oggi e ogni giorno, che andando avanti".

A Washington, centinaia di persone hanno festeggiato sulla Black Lives Matter Plaza, sulla 16esima strada vicino alla Casa Bianca, uno spazio urbano ribattezzato per iniziativa popolare dopo le grandi proteste antirazziste scatenate dalla morte di Floyd.