EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Armenia, al voto dopo la guerra

frame
frame Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lievemente favorito l'oppositore Kocharyan, già presidente dal 1998 al 2008

PUBBLICITÀ

Almeno 20.000 sostenitori del candidato dell'opposizione armeno, l'ex presidente Robert Kocharyan, hanno affollato la capitale Erevan, in vista delle elezioni parlamentari anticipate di domenica.

Il giorno prima, una manifestazione analoga per partecipazione si era svolta a sostegno del primo ministro uscente Nikol Pashinyan, che ha fatto ricorso a elezioni anticipate dopo aver perso la guerra lampo con l'Azerbaijan.

Secondo un sondaggio il blocco che sostiene l'oppositore Kocharyan sarebbe in vantaggio sulla coalizione di Pashinyan, col 28,7 per cento contro il 25,2.

Kocharyan, originario del Nagorno Karabach, presidente dell'Armenia dal 1998 al 2008, vanta uno strettissimo rapporto anche personale col presidente russo Vladimir Putin, e ha puntato la sua campagna sulla promessa di rafforzare la sicurezza nazionale, incoraggiare la crescita economica e riconciliare la società, divisa dalla guerra e dalle tensioni politiche.

In tutto il paese è ancora cocente la delusione per aver perso il controllo dell'autoproclamata repubblica del Nagorno Karabach ad agosto scorso. Un avvenimemento che ha sollevato un'ondata di proteste nei confronti del governo e del premier.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armenia, il premier Pashinyan conquista la maggioranza assoluta

Elezioni parlamentari in Armenia, pesa la sconfitta nel Nagorno-Karabakh

Mar Baltico: la revisione dei confini marittimi, "provocazione deliberata" del Cremlino