ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lampedusa scoppia: nella notte arrivati 634 migranti (nel centro di accoglienza sono 1.367)

Di Ansa
euronews_icons_loading
Migranti sbarcati a Lampedusa.
Migranti sbarcati a Lampedusa.   -   Diritti d'autore  Salvatore Cavalli/Salvatore Cavalli
Dimensioni di testo Aa Aa

Otto sbarchi a Lampedusa, dalla mezzanotte di oggi.
Non solo piccole imbarcazioni, ma anche un peschereccio pieno di migranti.

Anche un neonato tra gli arrivi a Lampedusa

Le Fiamme gialle e la Guardia costiera hanno intercettato una imbarcazione con 85 persone; mentre un barchino con 13 tunisini è approdato autonomamente, seguito da un altro con 12 uomini provenienti dal Marocco e dal Sudan. A raffica poi si sono registrati altri quattro sbarchi di 20, 53, 54 (tra cui un neonato di 5 mesi) e 13 tunisini rispettivamente. Totale: 250 migranti.

L'ottavo sbarco ha riguardato ben 384 migranti di varie nazionalità.

Nell'hotspot di contrada Imbriacola vi sono, adesso, 1.367 ospiti a fronte di una capienza massima prevista per 250 migranti.

Stasera - su disposizione della Prefettura di Agrigento - altri 100 migranti, già identificati e sottoposti al tampone rapido anti-Covid - verranno imbarcati sul traghetto per Porto Empedocle.

La Prefettura è al lavoro, in queste ore, per organizzare altri trasferimenti con navi quarantena e motovedette.

Le prime reazioni

Salvatore Cavalli/Salvatore Cavalli
Il viaggio della speranza.Salvatore Cavalli/Salvatore Cavalli

In una nota interviene la presidente dei senatori di Forza Italia, Anna Maria Bernini.
"La situazione a Lampedusa è già insostenibile, con altri seicento migranti sbarcati in poche ore. Di fronte al previsto aumento dei flussi nelle prossime settimane, quante navi quarantena occorreranno per tenere sotto controllo un'emergenza che è anche sanitaria? Si sta ripetendo, come purtroppo era prevedibile, il copione di sempre, con Malta che non risponde agli SOS e le navi delle Ong che fanno sistematicamente rotta verso l'Italia. Spetterebbe ai governi africani fermare le partenze, e all'Ue darci sostegno per rimpatriare gli irregolari, ma nulla si muove. Le soluzioni a lungo termine sono suggestive, ma in questo momento non servono: bisogna dare un segnale forte se non vogliamo compromettere il turismo che sta ripartendo: va rivista la politica dei porti spalancati sempre e comunque, in linea peraltro con quanto ci chiede la Commissione europea e con quanto fanno gli altri paesi".

Salvatore Cavalli/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
A caccia di fortuna e di tempi migliori.Salvatore Cavalli/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Tra i vari commenti, quello della deputata di Fratelli d'Italia, Carolina Varchi, responsabile del Dipartimento delle politiche per il Mezzogiorno del suo partito:
"Mentre la Spagna respinge 150 immigrati, il governo-Draghi continua inesorabilmente nel solco del governo-Conte con centinaia di sbarchi quotidiani sulle nostre coste. Lampedusa è al collasso, una situazione drammatica e fuori controllo. Numeri che preoccupano e che non rallenteranno se si proseguirà con queste fallimentari politiche migratorie che poggiano unicamente su vacui propositi dell'Unione europea e sulle promesse non mantenute da parte dei governi nazionali. Il blocco navale resta l'unica risposta concreta alla tratta di esseri umani, alle morti in mare e all'emergenza anche sanitaria, nel nostro territorio che non può diventare il campo profughi d'Europa. Ci auguriamo che il presidente Draghi adoperi la propria autorevolezza in Europa per efficientare gli strumenti di redistribuzione degli immigrati nei vari paesi e rendere efficaci le misure di rimpatrio".