La giostra dei porti sicuri: Malta si defila, 455 migranti sbarcano a Trapani

I migranti in arrivo a Trapani
I migranti in arrivo a Trapani Diritti d'autore SEA-WATCH (FABIAN MELBER)
Diritti d'autore SEA-WATCH (FABIAN MELBER)
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Trapani, porto sicuro per altri 455 migranti. Non si fermano gli sbarchi sulle coste siciliane

PUBBLICITÀ

Prima le accuse contro le autorità maltesi, poi la richiesta d'aiuto: alla fine i 455 migranti soccorsi dalla Sea Watch in 6 interventi nel Mediterraneo hanno trovato il porto sicuro. È Trapani a veder sbarcare le persone tratte in salvo.

Nel tweet: "Abbiamo un porto di sicurezza! Le autorità italiane ci hanno assegnato Trapani, in Sicilia, dove la #SeaWatch4 è ora diretta. I nostri ospiti sono molto sollevati e incredibilmente felici di poter sbarcare presto su una terra sicura!".

Duro lo scambio con Malta: durante una delle operazioni di salvamento, la ong si è vista sollecitata a non intervenire da parte della guardia costiera maltese. 

La Sicilia conosce dunque una nuova ondata di sbarchi: nella notte tra il 30 aprile e 1° maggio quattro imbarcazioni hanno raggiunto l’isola di Lampedusa con a bordo 532 migranti. Altre 49 persone sono sbarcate a Pozzallo dal pattugliatore della Marina militare italiana Foscari e 236 migranti hanno trovato riparo ad Augusta dopo essere stati tratti in salvo dalla Ocean Viking, nave della Ong Sos Mediterranée. 

Tutti i migranti sbarcati vengono sottoposti a tampone rapido anti-Covid.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nave Sea-Eye con 400 migranti a bordo in cerca di un porto d'attracco

Draghi: approccio umano al dramma dell'emigrazione

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato