Avvistamento di animale misterioso a Cracovia, ma era solo un cornetto

Le autorità polacche hanno scritto su Facebook che una donna li ha chiamati per segnalare una strana creatura sull'albero di fronte a casa sua.
Le autorità polacche hanno scritto su Facebook che una donna li ha chiamati per segnalare una strana creatura sull'albero di fronte a casa sua. Diritti d'autore CC0 Public Domain - Petr Kratochvil
Di Emma Beswick
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Deve essere un pesce d'aprile, hanno pensato i funzionari della protezione animale che hanno risposto alla chiamata. Niente affatto, tutto vero.

PUBBLICITÀ

Quando gli addetti alla protezione degli animali di Cracovia sono intervenuti dopo l'avvistamento di un insolito animale in una zona residenziale della città polacca, hanno pensato si trattasse di un pesce d'aprile tardivo. 

Niente affatto.

Una donna li aveva chiamati "con tono disperato" per denunciare una "creatura" rimasta da due giorni "appollaiata" su un albero dall'altra parte della strada. "Tutti hanno paura", ha detto la signora, pregando le autorità di fare presto. "I vicini non aprono le finestre per paura che entri in casa loro".

Z cyklu "Z pamiętnika inspektora" - relacjonuje inspektor Adam. - Przyjedźcie i go zabierzcie! – w głosie dzwoniącej...

Posted by KTOZ Krakowskie Towarzystwo Opieki nad Zwierzętami on Tuesday, April 13, 2021

Quando gli agenti si sono recati sul posto, hanno potuto appurare che la bestia in questione altro non era che un cornetto. 

"Non è un pesce d'aprile, ma una vera denuncia che abbiamo ricevuto", si legge in post su Facebook delle stesse autorità locali. 

Nel resoconto dell'intervento, molto ironico, un certo "ispettore Adam" sottolinea come la donna pensava si trattasse non di un grande uccello, bensì di qualcosa simile ad un'iguana.

"Anni di ispezioni mi hanno insegnato che esistono persone disposte a tutto pur di sbarazzarsi degli animali che causano problemi". 

Ecco quindi spiegata la decisione di intervenire sul luogo del crimine. "Forse qualcuno ha buttato via un'iguana. Mi chiedo come si senta questa creatura dopo due notti passate all'addiaccio. Forse è su quell'albero, senza muoversi, perché già morta?"

Quando l'ufficiale e il suo collega sono arrivati sul posto, hanno subito constatato la natura della "creatura marrone che si abbronzava sul ramo di lillà". 

"La poverina non aveva né gambe né testa", scrive il detective Adam. 

A quel punto, i due agenti sono stati presi da un irrefrenabile attacco di ilarità. 

Al post scherzoso delle autorità ha fatto seguito un messaggio ben più serio, in cui consigliano al pubblico di segnalare sempre gli avvistamenti di animali al benché minimo dubbio. "È meglio controllare a vuoto, ricevendo qualche piacevole delusione, perché a volte non reagire può portare ad una tragedia".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Polonia: le contadine si uniscono alla protesta degli agricoltori

Polonia, si riunisce la commissione d'inchiesta sulle intercettazioni illegali con Pegasus

Proteste degli agricoltori: blocchi in Polonia e Ungheria contro i prodotti ucraini