ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Australia: inondazioni e invasione di ragni

euronews_icons_loading
Australia: inondazioni e invasione di ragni
Diritti d'autore  Lukas Coch/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Piogge torrenziali, Case invase da acqua. Alberi caduti, strade interrotte. E due vittime, due uomini rimasti intrappolati nella loro auto. E’ il bilancio della peggiore alluvione degli ultimi 50 anni in Australia. In tutto il Paese il maltempo non dà tregua. Solo nei prossimi giorni dovrebbe smettere di piovere. Per circa 10 dei 25 milioni di abitanti è sempre allerta. Il Nuovo Galles del Sud, è l'area maggiormente colpita dalle inondazioni ed è grande quanto l'Alaska.

Piogge torrenziali e invasione di ragni

Stando ai dati fornito dall’amministrazione locale sono quasi 20 mila le persone evacuate dalle aree interessate. Un’emergenza che interessa non solo le persone ma anche il bestiame e gli animali da allevamento rimasti senza cibo, e molti senza più una stalla. Insieme all’acqua le alluvionali hanno portato nelle abitazioni anche serpenti e ragni enormi e pericolosi. Un’ulteriore preoccupazione per le autorità locali e gli abitanti delle zone colpite.

Secondo i soccorritori si vedranno uscire allo scoperto sempre più ragni e con questa umidità molti entreranno nelle case. Un vero problema. Ecco perché i volontari si sono messi subito al lavoro. Per catturarli, perché con i veterinari poi estraggono il veleno per fare gli antidoti.

Intanto si contano i danni. Secondo le compagnie di assicurazione solo nel Nuovo Galles del Sud si supera già il miliardi di dollari australiani. Le inondazioni non sono rare in Australia ma un disastro naturale come quello di questi giorni avviene una volta ogni 100 anni, dicono gli esperti. Ed è la prima volta che avviene nel bel mezzo di una pandemia.