ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il sorpasso dei cattolici in Irlanda del Nord

euronews_icons_loading
Il sorpasso dei cattolici in Irlanda del Nord
Diritti d'autore  PETER MORRISON/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbero moltiplicheranno le richieste di referendum per unificare l'Irlanda dopo il censimento che domenica 21 marzo renderà un quadro più attuale della popolazione di questa porzione dell'isola britannica ancora governata da Londra.

Un sorpasso annunciato

La maggior parte degli irlandesi del Nord, prevalentemente protestanti, vogliono rimanere sotto il dominio britannico mentre la maggior parte dei cattolici è favorevole all'unificazione. Tuttavia, le tendenze della popolazione suggeriscono che questo prossimo censimento accelererà la riunificazione.

Secondo il ricercatore universitario Dr. Paul Nolan la metà dei bambini in età scolare sono cattolici e solo un terzo sono protestanti. "Nel tempo i bambini cattolici diventeranno degli elettori anche se al momento non lo sono ma lo diventeranno, quindi in futuro il numero dei cattolici nell'Irlanda del Nord sarà maggiore del numero di protestanti e questo potrebbe essere quello che scopriremo quando avremo i risultati del censimento" ammette Nolan.

I cambiamenti del rapporto

Dove una volta c'era uno scarto di 60 a 40 a favore dei protestanti, il censimento del 2011 ha mostrato che il divario si è ridotto in modo significativo a solo il tre per cento. Sulla protestante e filo-britannica Shankill Road a Belfast, un ex terrorista condannato dice che una maggioranza cattolica non significa automaticamente un'Irlanda unita. "Solo perché ci sono più cattolici non significa che vogliono entrare in un'Irlanda unita, voglio dire che i cattolici vivono in un Paese che ha diritti sociali e hanno anche il Servizio Sanitario Nazionale. Le persone prenderanno le loro decisioni in base a questo piuttosto che a qualsiasi altra cosa. Certo possiamo parlare di tendenze. È una questione di significato che si da alle tendenze? Lo sapremo una volta che vedremo i risultati del censimento": spiega Billy Hutchinson del Progressive Unionist Party

La progressione cattolica

Un' indagine del 2016 rivelava che in Irlanda del Nord ci sono più cattolici che protestanti nei posti di lavoro. Chi è a favore dell'unificazione nota che con le ricadute della Brexit aumentano le richieste da entrambe le parti per un'Irlanda unita. "I sindacalisti vedono il danno che la Brexit ha causato e continuerà a causare e penso che alcuni stiano iniziando a prendere parte a questo dibattito su come sarà una nuova Irlanda. Penso che i risultati del censimento faranno avanzare il dibattito": spiega John Finucane deputato dello Sinn Féin.

Le aspettative sono alte su un censimento in cui il numero dei cattolici supererà il numero dei protestanti per la prima volta in oltre 300 anni. Se sarà così i favorevoli all' Irlanda unita intensificheranno la loro campagna per l'unificazione nei prossimi anni. Il quadro dovrebbe diventare chiaro entro un anno.