ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sudafrica: "evasi" centinaia di coccodrilli, la caccia continua

euronews_icons_loading
Coccodrilli in (troppa) libertà.
Coccodrilli in (troppa) libertà.   -   Diritti d'autore  Str/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Coccodrilli in fuga.
Continua la caccia.

Un centinaio di coccodrilli (ma potrebbero essere molti di più), mercoledi, è fuggito da un allevamento commerciale a Bonnievale, nella provincia del Capo Occidentale, nell'ovest del Sudafrica.

Secondo i media locali, 27 dei coccodrilli sono stati ricatturati. Ma degli altri, nessuna traccia.

Un portavoce della polizia del Capo Occidentale ha spiegato che l'allevamento ospita esemplari di coccodrillo che possono raggiungere anche il metro e mezzo-due metri di di lunghezza.

AP Photo
Alcuni dei coccodrilli fuggiti e ripresi.AP Photo

Le autorità ambientali locali hanno fornito al proprietario dell'allevamento delle gabbie trappola sistemate lungo il fiume, con delle esche per catturare i coccodrilli evasi.

"Ovviamente, sono molto pericolosi. Questi sono animali selvatici, anche se sono stati in cattività", ha dichiarato Petro van Rhyn, un portavoce del servizio ambientale della regione, "CapeNature".
"Le persone non devono avvicinarsi e stare lontano dal fiume fino a quando non saranno stati catturati tutti”.

Nel gennaio 2013 un caso fece scalpore, sempre in Sudafrica, a Pontdrif, vicino al confine con il Botswana: dopo un'alluvione, scapparono 15.000 coccodrilli, molti dei quali mai più ritrovati.