A letto con il coccodrillo

A letto con il coccodrillo
Di Diego Giuliani
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Difendere gli animali meno conosciuti e più disprezzati". Per questo Philippe Gillet ha trasformato la sua casa in rifugio. Di scorpioni, alligatori, tarantole e tante altre bistrattate bestiole

Ci son due coccodrilli...

PUBBLICITÀ

Un pollo ad Ali e a Gator, i due coccodrilli con cui dorme la notte; un cucchiaino di marmellata per mettere di buon umore l'Iguana... e la giornata può cominciare!

... e un serpente a sonagli!

A suonare la sveglia, qui, è il serpente a sonagli. Per stiracchiare tutti i suoi 4 metri, al cobra reale serve però una mano: a dargliela è il padrone di casa, che la presta con amore anche alla pelosa tarantola: siamo a Couëron, in Francia, e qui della sua abitazione sulle rive della Loira, Philippe Gillet ha fatto un ricovero per i più singolari e bistrattati animali. 

Philippe Gillet con la sua tarantola

L'imperativo all'origine dell'iniziativa: "Smontare i pregiudizi sulle specie più disprezzate"

"I giovani d'oggi non riconoscono una lucertola da un Pokemon - spiega -, io voglio invece insegnar loro ad amare anche le specie meno note". Un verbo che da 22 anni ispira ormai Inf-Faune: associazione fondata dal signor Gillet proprio per "smontare legende e pregiudizi sulle specie meno conosciute e spesso più disprezzate". 

... e qui con la sua iguana rinoceronte.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudafrica: "evasi" centinaia di coccodrilli, la caccia continua

Nuove proteste degli agricoltori in Francia, Attal: "Status speciale al settore agricolo"

Sbarco in Normandia, le spiagge del D-Day potrebbero entrare nel Patrimonio Unesco